Utente 257XXX
Buongiorno,
a 36 anni, dopo aver subito un intervento di circoncisione parziale a 16, mi ritrovo con dei problemi che l'urologo che mi ha visitato ha imputato all'inspessimento della cicatrice dell'operazione (effettivamente rilevato anche da me) e alla pelle del prepuzio che ha definito "malacica". Mi ha suggerito di tentare un mese a vedere come procede la situazione utilizzando Balanil Gel e Balanil per l'igiene intima, il primo due volte al giorno. Il risultato è stato che, finché utilizzavo il gel, non avvertivo più il dolore e il fastidio che provavo almeno da quest'estate durante i rapporti e durante le erezioni spontanee. Ora che è passato quel mese, tutto è tornato come prima, ho di nuovo dolori nello scoprire il glande e i rapporti diventano difficoltosi.
La soluzione suggerita dal'urologo è stata la circoncisione totale.
Ho letto diversi articoli (forse troppi) sulla circoncisione in età adulta, e vedo che molti parlano di una notevole diminuzione della sensibilità del glande, riferendo addirittura problemi di disfunzione erettile e compromissione della funzionalità sessuale.
Volevo pertanto chiedere l'opinione di un medico - anche più di uno se possibile - sull'argomento, sapere a che cosa vado incontro, come sarà la mia vita sessuale successiva a tale intervento, ed eventualmente se ci fossero soluzioni alternative alla stessa (anche sempre chirurgiche, nella mia ignoranza mi chiedo se non sia possibile eliminare solo la cicatrice),che non comportino l'andare avanti per sempre con l'utilizzo di balanil.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
capita di eseguire revisioni chirurgiche per scarsi risultati estetici di circoncisioni precedentemente eseguite, ma non mi risultano problematiche di desensibilizzazione del glande, né disfunzione erettile. La sensibilità e funzionalità erettile presenti prima della revisione chirurgica sono di norma presenti anche successivamente.
Cordialmente,

Dott. Edoardo Pescatori
www.andrologiapescatori.it

[#2] dopo  
Utente 257XXX

Intanto la ringrazio per la risposta dottore, mi pare quindi di capire che la circoncisione totale potrebbe non essere l'unica soluzione nel mio caso.
Però mi chiedo, essendo il mio problema non tanto estetico, quanto funzionale, nel senso di avvertire una scarsa elasticità dei tessuti e dolore in erezione durante i rapporti, se proprio fosse necessaria una circoncisione totale, cosa dovrei aspettarmi nei prossimi anni a livello di sensibilità e funzionalità sessuale?

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Quello che le ho scritto.
Cordialmente,

Dott. Edoardo Pescatori
www.andrologiapescatori.it

[#4] dopo  
Utente 257XXX

La ringrazio molto dottore, avevo interpretato male il significato di "revisione chirurgica", ora mi è chiaro. Grazie e buona giornata