Utente 481XXX
Buongiorno, chiedo scusa in anticipo per la domanda un po forte, ma è una questione che mi sta mettendo molto in crisi con me stesso. Vengo al punto: sono un ragazzo bisessuale e ho molti rapporti sessuali da passivo con un amico molto dotato (2-3 giorni alla settimana), e di tanto in tanto mi penetro con sex toys ben più larghi di un pene normale. Poiché con le donne ho ovviamente un ruolo da attivo, sono un po nel panico da quando un amico mi ha raccontato che questi tipi di rapporti omosessuali possono dare problemi di disfunzione erettile. E cercando il problema su internet ho letto che alcuni lamentano qiesto tipo di problema. C'è un collegamento a livello fisico tra i rapporti anali da passivo e la disfunzione erettile? E se si, è dipeso dalla larghezza del membro del partner attivo o dalla frequenza? Spero con tutto il cuore che voi medici riuscite a darmi delle delucidazioni precise poiché, sentendolo come un bisogno fisico, non riesco di mia spontanea volontà a rinunciare ne a l'uno ne a l'altra pratica, o a preferire l'uno all'altra. Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Nego la possibilità di relazione tra attività sessuale passiva omosessuale e sviluppo di disfunzione erettile, su base fisica.
Cordialmente,

Dott. Edoardo Pescatori
www.andrologiapescatori.it

[#2] dopo  
Utente 481XXX

Grazie di cuore dottor Pescatori. Avevo paura che questa pratica o l'inusuale dilatazione del tratto anale potesse sviluppare in me questo tipo di problema. Buona serata.

[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Buonasera,
aggiungo qualche nota a quelle del dr. Pescatori.

“C'è un collegamento a livello fisico tra i rapporti anali da passivo e la disfunzione erettile?”

La correlazione potrebbe essere psichica, non fisica.

La bisessualità e la non scelta sessuale, alla lunga, potrebbe crearle confusione e la confusione diventare d.e., o altro.
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it