Utente 406XXX
Salve, sono un ragazzo di 18 anni e da un paio di giorni mi sono reso conto che potrei, anzi ne sono alquanto certo, soffrire di Fimosi e sono molto preoccupato.
Vorrei sapere in che modo si manifesta, cioè come riconoscerla e quali sono le varie metodologie di cura. Vi ringrazio in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

non si faccia inutili autodiagnosi e non prospetti soluzioni terapeutiche forse non necessarie.

Detto questo, come spesso ripeto da questo sito, vista anche la sua "giovane" età, approfitti di questi "disturbi" e non sicurezze, per conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 406XXX

Gentile dottore, la ringrazio per la risposta.
Sono stato dal mio medico curante che mi ha visitato e prescritto una visita chirurgica poiché anche lui sospetta una fimosi.
Una sola domanda, lui mi ha parlato di operazione, volevo sapere cosa ne pensa lei di Phimostop.
La ringrazio.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

segua le indicazioni "tradizionali e codificate", datele dal suo medico di fiducia, e lasci le alternative, ancora tutte in discussione, a chi si lascia facilmente suggestionare da internet.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 406XXX

Dottore, io ho una grande paura dell'operazione poiché la reputo una zona molto delicata e intima. Nel caso in cui decidessi di non farla, quali possono essere le conseguenze?

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Le eventuali conseguenze (infezioni, soprattutto delle vie urinarie, eventuale difficoltà, se dovesse essere necessario mettere un catetere ed altro ancora) dipendono sempre dal grado e dalla caratteristiche dell'anello fimotico che lei ha e che solo il suo urologo, dopo attenta valutazione clinica diretta, gliele può meglio indicare.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com