Utente 498XXX
Salve a tutti. Vi scrivo perché ho un problema con il preservativo. Ho sempre avuto problemi ma lo avevo accantonato perché avevo iniziato a non usarlo più ma adesso sono costretto a riutilizzarlo e volevo capire il motivo che non riesco a utilizzarlo come si deve. Il primo problema è che faccio fatica a srotolarlo ma solo quando arrivo a metà pene per intenderci.. ho provato a misurare la circonferenza e c'è una bella differenza dal glande che misura 14 è più in basso invece arriva a 16.. premetto che ho provato varie marche anche di misure più larghe ma se da un lato quelle più larghe riesco a metterle molto meglio e non le perdo del tutto ma nella parte iniziale del pene dove è più stretto lo sento più largo e quindi non resta ben aderente... Non so se il motivo sia il preservativo oppure per il fatto che con il preservativo dopo un po' mi cala l'erezione e quindi mi tocca fermarmi per farlo tornare alla massima erezione... Oltre a questo li rompo praticamente tutti... Non so se dipende dal fatto che la mia donna sia un po' secca all'inizio e quindi forse si rovina o se il problema è che perdo un po' l'erezione... Ultimo problema sono stato operato di frenuloctomia anche se secondo me non è servito a un gran che perché quando ho il pene in erezione faccio fatica a far scendere completamente la pelle e quando ci riesco tende sempre a risalire da sola... Può essere che ci sia troppa pelle? Può essere questo il motivo del mio problema? Oppure devo solo imparare meglio come usarlo? Vi ringrazio molto

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

lasci perdere “la troppa pelle” forse "deve solo imparare a meglio come usare il preservativo”.

Senta ora il suo andrologo di fiducia e si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com