Utente 500XXX
Buongiorno,

recentemente ho subito un intervento di varicocele (2 grado) al testicolo sinistro.
Pochi giorni prima dell'intervento il mio spermiogramma evidenziava una concentrazione di spermatozoi di 1 milione / ml e volume di 4 ml.
Oggi ho effettuato uno spermiogramma a 1 mese e mezzo dall'intervento ed è peggiorato molto (160.000 spermatozoi / ml e voluime di 4 ml)
E' possibile che il peggioramento sia temporaneo dovuto all'intervento (e assunzione di antibiotici) oppure devo ipotizzare che l'intervento abbia danneggiato la situazione?

Ci tengo a dire che dopo qualche settimana dall'intervento mi è stato diagnosticata una flebite sul dorso del pene per i quali sto tutt'ora seguendo una cura di Clexane e ReparilExin.

Grazie mille

D

[#1] dopo  
Dr. Mauro Seveso

40% attività
20% attualità
16% socialità
BASIGLIO (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Genytile utente
dopo l'intervento di varicocele
non bisogna eseguire lo spermiogramma per 3 mesi
per vari motivi
- l'assunzione di antibiotici influisce negativamente sulla spermatogenesi
- lo stress chirurgico
- i tempi di formazione di uno spermatozoo maturo che sono di tre mesi

cordiali saluti
Dott. Mauro Seveso

[#2] dopo  
Utente 500XXX

Gentile dottor. Seveso,

grazie mille per la sua immediata risposta.
Ho dovuto forzatamente effettuare lo spermiogramma per effettuare la crioconservazione come consigliato dal mio andrologo (so che l'avrei dovuta fare prima dell'operazione, colpa mia che non ho agito in tempo).
Detto questo, è ragionevole pensare ad un peggioramento così drastico durante i 3 mesi successivi all'intervento siano dovuti all'intervento stesso e che ho speranze che la situazione possa normalizzarsi (in realtà la speranza è che migliorino rispetto allo spermiogramma pre-operazione)?
La cosa che mi preoccupa è che non sono passati pochi giorni ma ben 1 mese e mezzo dall'intervento (non so se la normalizzazione degli spermatozoi sia lineare nel tempo oppure no).

Grazie mille

D