Utente 361XXX
Buonasera
Sin dall’adolescenza mi porto dietro un varicocele nella parte Sx di 3 grado assai fastidioso sopratutto la sera dopo il lavoro.
Ho eseguito uno spermigramma da poco e l’urologo mi ha detto che risulta nella norma. Due anni fa ho fatto anche un’ecografia ai testicoli con risposta: presenza di varicole sx con calibro maggiore di 3mm e con segnali di reflusso al color Doppler in fase di ponzamento. La mia intenzione è quella di operarmi perché ho il timore di perdere la fertilità in futuro. I medici che mi hanno visitato non mi hanno mai spinto a fare l’intervento proprio perché lo spermiogramma risulta regolare. La domanda mia è: l’operazione chirurgica o scleroembolizzazione non può servire anche per prevenire l’infertlità oltre a togliere il fastidio causato dal varicocele?
Inoltre il varicolece può essere correlato con la sindrome del dolore pelvico cronico? Purtroppo soffro anche di quella

In attesa di una Vs risposta, grazie

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il varicocele si opera se é sintomatico,come nel suo caso.Se lo spermiogramma non mostra alterazioni dei suoi parametri,ci si può limitare alla esecuzione di controlli periodici.
V da se che sia l'esperienza dello specialista a tracciare il programma terapeutico,prescindendo dalla volontà del Paziente.
Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it