Utente 554XXX
Buonasera a tutti e complimenti per l' eccellente servizio che offrite.

Premetto che per vari motivi ho avuto una vita sessuale tutt`altro che attiva (anni: 28).

Di seguito i miei accaduti:
Negli ultimi mesi mi sono capitati diversi episodi di eiaculazione precoce, la maggior parte delle quali in procinto o addirittura prima di ricevere rapporti orali.

Altro aspetto che ritengo opportuno segnalare è la "capacità" di avere subito dopo un' erezione per poi "ricominciare".

Ultimo episodio, quello che mi spinge maggiormente a chiedere un consulto qui è il seguente:
3 eiaculazioni nel giro di 15 minuti circa, rispettivamente con masturbazione subita, orale subito, penetrazione.. . della durata di 5 minuti circa ciascuno con precedente eiaculazione (auto-masturbazione) nel pomeriggio precedente.

I "sintomi" che posso dire di aver percepito durante questo ed altri episodi simili sono principalmente:
"sovra-eccitazione";

"ansia" (dovuta sia a luoghi non proprio lontani da possibili occhi indiscreti (parcheggio auto), sia legata all' episodio immediatamente precedente, con la speranza (svanita) che non si ripetesse);

"forte sensibilità" a ciascuno dei contatti (mano, bocca vagina della partner).

Probabilmente è giusto che indichi la mia "emotività" di base del carattere.

A questo punto vorrei un parere.. . Se si può trattare solamente di una questione emotiva oppure ci può essere dell' altro.. .

Grazie anticipatamente per la/le risposta/e.

Cordiali Saluti.

[#1]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
MANCIANO (GR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

mi sembrano le classiche "ansie" del mascio alle sue prime esperienze sessuali
continui così e vedrà che i "tempi eiaculatori" tenderanno ad allungarsi tanto da ridurre l'ansia di prestazione
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 554XXX

Buonasera Dottore,
in primis La ringrazio per la risposta.

Le volevo chiedere se sarebbe opportuno "farmi aiutare" (almeno inizialmente) da preservativi ritardanti, sui quali ho letto molti feedback positivi.

Grazie.

Cordiali Saluti.