Curvatura pene acquisita

Gentili medici, diversi anni fa (6/7) riscontrai un trauma al pene durante la masturbazione, un leggero schiocco con successivo lieve dolore.
Per imbarazzo inizialmente non feci alcuna visita, poi dopo 3 anni sono stato da un urologo, portando foto in erezione.
Alla palpazione si accorse di un nodulo e mi prescrisse una ecogorafia.
Feci questa ecografia solo basale è l'esito fu "sul versante mediale del corpo cavernoso Sn alla radice del pene si apprezza una piccola placca ipercogena del diametro massimo di 4 mm, senza evidenza di cono acustico posteriore, compatibile con induratio penis plastica".
Tornai dall'urologo, il quale mi disse che ci sarebbero delle onde d'urto, ma senza crederci particolarmente, lui per primo.
Quindi non feci nulla, pensando di superare il trauma almeno psicologicamente.
Questa situazione mi ha invece creato un autentico blocco, e a 24 anni, pur avendo avuto occasioni, ho rifiutato possibili rapporti sessuali.
L'entità della curvatura non è eccessiva, ma è associata a una rotazione assiale.
Non ho nemmeno mai capito se sia davvero ipp o meno, perché il quadro della curvatura non è mai evoluto in entità.
Ma anche fosse una "semplice" fibrosi post traumatica, credo non cambierebbe tanto nella sostanza.
Secondo voi potrei avere rapporti?
Le iniezioni nella placca potrebbero almeno ammorbidire un po' o apportare minimi benefici?
La chirurgia vorrei davvero evitarla.
Vi chiedo consigli, anche su ulteriori possibili visite.
Grazie in anticipo
[#1]
Dr. Patrizio Vicini Urologo, Chirurgo plastico, Andrologo 1,4k 39 13
Caro lettore.
Rapporti si...non ha alcun significato evitarli.
Riguardo alle infiltrazioni ci sono vari protocolli infiltrativi.
Fino a quando la curvatura non ostacolo il rapporto non si interviene con chirurgia.
Cordiali saluti.

Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
www.chirurgia-plasticaestetica.com
Roma

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta.
Vorrei chiedere, se possibile, una precisazione sui vari protocolli infiltrativi. La curvatura deve necessariamente superare i 30 gradi per praticarli, o dipende dalla placca? La calcificazione li rende automaticamente inutili? Un saluto
[#3]
Dr. Patrizio Vicini Urologo, Chirurgo plastico, Andrologo 1,4k 39 13
La risposta è NO ad entrambe le domande.
Cordiali saluti.

Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
www.chirurgia-plasticaestetica.com
Roma

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie molte! I costi sono molto alti? Ci sono modi per avere almeno dei parziali rimborsi?
[#5]
Dr. Patrizio Vicini Urologo, Chirurgo plastico, Andrologo 1,4k 39 13
I costi sono molto variabili dipendono soprattutto da cosa viene infiltrato.
In genere non si eseguono con SSN. Alcune polizze rimborsano le prestazioni o parte di esse.
Cordiali saluti.

Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
www.chirurgia-plasticaestetica.com
Roma

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio