Utente
Salve il mio testicolo sinistro ha cominciato a essere sensibile quasi pesante e indolenzito se toccato circa due anni fa, l'anno scorso sono andato dall' andrologo e dopo avermi detto che dalla palapazione non risultava nulla di particolare se non un inizio di varicocele ho aspettato cercando che la situazione migliorasse.
Oggi noto che sull'epididimo è presente una piccolissima protuberanza che si cammuffa quasi con le vene e canali vari, tra l'altro a seconda della posizione sembra quasi che scompaia o si senta molto di meno.
Tra l'altro da ieri noto che sono presenti piccole tracce di sangue nello sperma.
E' necessario aspettare la fine del coronavirus per prenotare una visita andrologica, inoltre quali possono essere le possibili cause.
Vi ringrazio in anticipo, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettor

la sua descrizione non corrisponde in pieno a quella di una cisti epididimaria ( da verificare con una semplice ecografia)
il sangue nello sperma non può avere rapporto con la ipotetica cisti ma probabilmente potrebbe essere collegato e causato da una infiammazione prostatica o vescicolare
si faccia controllare
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org