Scarsa erezione

Buongiorno, so che in questa situazione d'emergenza preoccuparsi prematuramente di questi problemi non è l'ideale, ma essendo un tipo ansioso sono un po' di giorni che sto vivendo la quarantena molto peggio del normale, quindi mi scuso in anticipo.

Ho 23 anni e sono fidanzato da tre mesi, questa ragazza è sempre stata lesbica ed io sono la sua prima esperienza maschile, situazione che mi ha messo un po' di pressione per quanto riguarda la sfera sessuale.
Unito a questo c'era il fatto che con la mia ex soffrivo di eiaculazione precoce, quindi tutto l'insieme delle cose ha fatto si che avessi paura di avere rapporti con l'attuale ragazza.
Alla fine è andato tutto bene, con lei duro molto di più e non ho particolari problemi di erezione, tranne quando uso preservativi ritardanti.
Il punto è che sono un tipo che si fa mille problemi ed ora sto iniziando a rivalutare la mia condizione: in un mese di quarantena mi sono masturbato 4 volte, 3 delle quali con un'erezione quasi a metà, ho erezioni spontanee e mattutine ma nessuna raggiunge mai l'apice, si fermano tutte ad un certo punto.
Ho provato a toccarmi sotto la doccia ed è andata nello stesso modo, non ho più provato con materiale pornografico per paura del risultato.
In generale sento il pene quasi "spento" anche da flaccido, il desiderio c'è, faccio anche sogni erotici ma sempre senza raggiungere l'erezione massima.
Conoscendomi direi che è un problema psicologico dovuto a tutto lo stress che stiamo vivendo, l'unica cosa che mi fa venire il dubbio è che assumo Finasteride 1mg al giorno per il trattamento dell'alopecia, e ho paura che stia iniziando a manifestare le controindicazioni tutte all'improvviso.
Farei un consulto in webcam con il mio andrologo di fiducia ma volevo prima sapere cosa ne pensate voi.

Vi ringrazio dell'attenzione.

Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Andrea Loreto Urologo, Andrologo 210 5
Buona serata carissimo.
Penso che il video consulto sia doveroso.
Con il suo Andrologo penso che dovrà considerare anche una eventuale sospensione della finasteride per valutare la ripresa. Inoltre se non li ha fatti anche degli esami specifici per evidenziare eventuali alterazioni dovute alla finasteride.

Consideri anche la differenza che ci può essere tra un atto da solo (masturbazione) e un rapporto con un’altra persona.

Dott. Andrea Loreto
Roma - Reggio Emilia - Parma
+39 3515262627
Info@andrealoreto.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore e grazie dell'attenzione. Non mi preoccupo tanto della masturbazione in sé ma dell'attività del pene in generale, che fino a un mese fa era nella norma. Lei quindi esclude a priori una problematica di carattere psicologico?
In ogni caso mi informerò per il video consulto.
Grazie in anticipo.
[#3]
Dr. Andrea Loreto Urologo, Andrologo 210 5
Prego
Se poi avesse bisogno sul mio sito trova tutti i link

Dott. Andrea Loreto
Roma - Reggio Emilia - Parma
+39 3515262627
Info@andrealoreto.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio