Utente
Gentili dottori, ho 37 anni, mio marito 38, lui soffriva di severa oligoastenospermia, quindi siamo ricorsi alla ICSI andata bene al primo tentativo.
Ora stiamo cercando il secondo.
Io non ho problemi ed ho valori ormonali ottimi.
Lui si è operato di varicocele nel 2013, ha smesso di fumare ed assume integratori, multivitaminici, maca, arginina e carnitina.
Ha eseguito due spermiogrammi, il primo, a novembre 2019 riporta:
LIQUEFAZIONE: normale
ASPETTO: biancastro
VISCOSITA': normale
PH: 8
VOLUME: 2, 5 ml
CONCENTRAZIONE SPERMATOZOI: 13, 2 milioni / ml
MOTILITà PROGRESSIVA: 51%
MOTILITà TOTALE: 65%
MOTILITà NON PROGRESSIVA: 14%
IMMOBILITà: 35%
FORME NORMALI: 12%
RISULTATO: Lieve oligospermia con normocinesi

Secondo spermiogramma effettuato presso un centro di PMA il 3/06:
VOLUME: 3 ML
COLORE: Avorio
VISCOSITà: Normale
PH: 8
Liquefazione incompleta entro 30 minuti a 37 gradi centigradi, presenza di corpi gelatinosi.
v.
n.: Entro 15 minuti, max 60 minuti
CELLULE EPITELIALI: Rare, EMAZIE: Assenti
PSEUDOAGGLUTINAZIONI: Assenti
AGGLUTINAZIONI: Assenti
SPERMATOZOI: 10 milioni/ml
SPERMATOZOI TOTALI: 30 milioni/ml
Cellule Rotonde Germinali (n x 10 alla sesta) /ml: 0, 4 x 10 alla sesta
Cellule rotonde infiammatorie: rare
MOTILITA' ad 1 ora dall'emissione:
Totale progressiva: 40%
Non progressiva: 10%
immobili: 50%
MORFOLOGIA (WHO 2010)
Forme tipiche 5%
Forme atipiche: 95%
ATIPIE
Testa: 97%
Tratto intermedio: 30%
Coda: 12 %

Test di Capacitazione
Volume di campione trattato: 2, 5 ml
Spermatozoi progressivi pre trattamento: 10 milioni
Tecnica utilizzata Swim Up da pellet
Spermatozoi progressivi recuperati 2, 6 milioni

OSSERVAZIONI: Campione con oligospermia

Abbiamo effettuato i dosaggi ormonali il 10/06:
THS: 0, 71
FT3: 3, 73
FT4: 0, 91
LH: 5, 43
FSH: 12, 59
TESTOSTERONE: 20, 32
PROLATTINA: 8, 38
La visita andrologica ha rilevato volume testicolare leggermente ridotto, purtroppo non posso riportare i valori esatti perchè sono passati anni ed ho perso tutte le precedenti cartelle cliniche.
Altro non è stato riscontrato.
Anche i test genetici (cariotipo, microdelezione del cromosoma y etc.
) sono stati fatti in vista della ICSI e non è stato riscontrato nulla di anomalo.


Cosa ne pensate?
Secondo voi c'è qualcosa che potremmo fare per evitare di dover rifare la fecondazione in vitro?

Attualmente stiamo provando da circa 5 mesi, ma il mio ciclo non è ancora del tutto regolare perchè ho smesso da poco di allattare.
I miei cicli sono lunghi ed irregolari, ma tuttavia ovulatori (monitoro l'ovulazione) ma ad esempio la fase luteale è più breve rispetto a prima della gravidanza.
Avrebbe senso provare con la stimolazione dell'ovulazione e rapporti mirati?
oppure inseminazione intrauterina?
Oppure le speranze sono talmente basse che ci conviene tornare alla ICSI?
Vorrei un vostro gentile parere sul percorso da seguire.
Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
CHIAVARI (GE)
PIACENZA (PC)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)
PARMA (PR)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.ma utente
esistono alcune inesattezze negli esami che ci riporta, infatti le forme atipiche sono il 95% ma la loro somma è ben superiore (Testa: 97%,Tratto intermedio: 30%,Coda: 12 %) e priva di significato, inoltre il test di capacitazione viene eseguito per aumentare le caratteristiche qualitative del liquido seminale e quindi per valutare se esistono o meno buone probabilità per eseguire una IUI ma non ci si spiega come nel vostro caso la motilità progressiva si sia ridotta rispetto all'esame pre-capacitazione. Per questi motivi non è possibile rispondere alle sue domande dove comunque bisognerebbe conoscere la storia clinica di entrambi i soggetti.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it