Pene viola in erezione, scarsa sensibilità, puntini rossi e secchezza

Salve, ho 21 anni e vi contatto perché è da diversi anni che ormai soffro di questi problemi, quando il pene è rilassato si nota qualche macchiolina rossa sul glande mentre quando è in erezione oltre ad avere meno sensibilità, il glande diventa viola, la punta diventa molto secca e si notano molti puntini rossi.
Sono stato circonciso per fimosi molti anni fa, mi è stata fatta una semi circoncisione e la parte scoperta del glande, quindi quella che sicuramente sfrega di più sul tessuto delle mutante è quella che presenta più rossori e molta più secchezza.
Inoltre vado in bagno molto spesso in bagno per urinare ed ho anche difficoltà ad iniziare la minzione.
A volte poi sento bruciore all'interno e alla punta del glande durante la masturbazione e adesso noto una parte della punta del glande che è leggermente più gonfia dell'altra.
Cosa mi consigliate di fare?
E' da un bel po' di mesi che il mio medico cerca di capire cosa sia ma senza alcun rimedio, mi ha inizialmente diagnosticato un uretrite ma dopo la terapia non è cambiato nulla, poi una dermatite, tutt'ora vado da un dermatologo che mi ha fatto mettere del pevisone per un bel po' con cui la situazione è leggermente migliorata ma di poco.
Ho avuto poi un rapporto orale e anale non protetto circa 4 anni fa.
Cosa potrebbe essere?
Potete darmi qualche consiglio su cosa fare per capire cosa ho?
Vi ringrazio in anticipo.
[#1]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,6k 425 2
caro lettore,

l'unico consiglio concreto e di continuare a farsi vedere e seguire dal dermatologo che con pazienza riuscirà a risolvere questo suo antipatico problema
da lontano questo problema non può essere analizzato
cordiali saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, la ringrazio della risposta, continuerò a farmi seguire dal dermatologo come mi ha consigliato lei.
Purtroppo però ieri è successa una cosa che mi sta facendo molto preoccupare.
La mia ragazza, con cui stupidamente ho avuto un rapporto orale non protetto circa tre mesi fa, ha cominciato a presentare due bolle sulle labbra, deduco herpes quindi, anche se io visibilmente non ho herpes in bocca, anche se mi si presentano molto spesso diverse afte.
Dopo questo evento ho cominciato ad avere paura di averle mischiato qualcosa. Ho molta paura che sia sifilide visto che credo di aver avuto sintomi molto simili ovvero tante macchioline scure sul palmo della mano e dei piedi, questo circa quattro anni fa a seguito di una malattia neurologica(sindrome di Guillian-Barrè) e si sono ripresentate anche un'anno fa insieme ad uno sfogo sul viso.
Sono molto preoccupato e non sto riuscendo a dormire la notte. L'ultima cosa che le volevo dire è che inoltre ho una macchia nera sulla pelle del tronco del pene.
Visto che comunque non si può fare una diagnosi online le chiedo gentilmente dei consigli. Mi consiglia di fare gli esami diagnostici per la sifilide? Dovrei andare da un andrologo o da un venereologo oltre al dermatologo?

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test