Testosterone e calo della libido

Buongiorno, dall'autunno scorso e quindi dall'inizio del lockdown, con le palestre chiuse ho purtroppo preso svariati kg, avendo praticamente smesso di allenarmi e al contempo iniziato a mangiar male.
A tutto questo si è aggiunto anche lo stress per la grande mole di lavoro, ogni giorno.
Risultato?
Stanchezza perenne, soprattutto la sera, poca energia e voglia di fare (tra cui riprendere ad allenarmi ora che si potrebbe), umore a terra, zero voglia di uscire e vedere gli amici, erezioni meno frequenti e meno turgide e ZERO libido.
Un crollo verticale,.

Ho la netta sensazione che tutto ciò sia dovuto a un calo del testosterone (magari causato appunto dallo stop dell'allenamento, dallo stress e dal tanto grasso in più/tanta massa magra in meno).
Così ho fatto il prelievo per misurarlo (anche quello libero) e sto aspettando i risultati.

Dovesse esserci effettivamente un livello di testosterone sotto la norma.
a chi mi devo rivolgere?
Andrologo o endocrinologo?

Basterà ricominciare le vecchie buone abitudini per riavere quella libido che mi ha sempre accompagnato?


In attesa di un vostro riscontro vi auguro buona giornata
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,9k 1,2k 1k
Gentile lettore,

non mettiamo il carro davanti ai buoi; aspettiamo l'esito degli esami e poi sarà forse opportuno consultare anche un andrologo con chiare competenze endocrinologiche.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo problema, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/226-il-desiderio-sessuale-che-fare-quando-viene-a-mancare.html

Altri suggerimenti infine li può trovare anche sul mio storico libro: Disfunzioni sessuali maschili. Guida alla scoperta delle cause e delle terapie , Edizioni del Cerro - Pisa.

https://www.unilibro.it/libro/beretta-giovanni/disfunzioni-sessuali-maschili-guida-scoperta-cause-terapie/872551

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la celere risposta ed i consigli. Ovviamente vista la situazione la prima cosa che ho fatto (ancor prima delle analisi) è stata quella di andare a vedere in giro per i siti quali fossero i sintomi di un basso testosterone. E praticamente li ho tutti. Diciamo che sarei sorpreso se dal prelievo dovesse uscir fuori che i miei valori sono nella norma, ecco.
Il 16 andrò a ritirare i risultati.
Nel frattempo cercherò di sforzarmi e di mangiare meglio e riprendere gli allenamenti con costanza, sperando in un miglioramento repentino..
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,9k 1,2k 1k
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, sono arrivati i risultati del prelievo effettuato due settimane fa.

Ecco i valori:

Testosterone (metodo ELFA) : 6.52 ng/ml

(Valori di riferimento riportati per l'uomo: 2.2 - 10.5)

Testosterone libero (metodo ELISA) : 26.14 pg/ml

(Valori di riferimento riportati per l'uomo 30/50 anni: 16.1 - 47.9)

Ovviamente ho effettuato le analisi di mattina e a digiuno.
Dato che da quanto ho capito è il testosterone libero ciò che conta, ce l'ho un po' basso? È bene faccia una visita da un andrologo per capire come farlo salire di nuovo?

Grazie di nuovo
[#5]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,9k 1,2k 1k
Sempre bene consultare in questi casi un bravo ed esperto andrologo.

Ancora cordiale saluti.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#6]
dopo
Utente
Utente
Contatterò in giornata un andrologo per fissare un appuntamento.
Ma mi può quindi confermare che effettivamente i livelli sono bassi ad oggi?

Grazie ancora

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test