Utente 442XXX
Buonasera, vorrei sottoporvi il problema di mia madre. da circa 3 mesi sente brani musicali che le provocano un gran fastidio, impedendone anche di dormire. Premetto che ha problemi di udito e in un orecchio porta la protesi, mentre nell'altro nulla a causa di continui uscite di liquido. Un timpano è perforato. il neurologo dice che dal suo punto di vista è tutto ok, otorino dice che è un problema derivante dal suo deficit uditivo. Io penso che sia la conseguenza di un forte stress, poiché questo disturbo inizia in coincidenza con un evento che le ha portato rabbia e stress. Ma davvero non c'è nulla da fare? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Moccia

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
12% socialità
AFRAGOLA (NA)
VAIRANO PATENORA (CE)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Sembrerebbe trattarsi di un Acufene , anche se onestamente non conosco il tipo (brani musicali....?) , in rapporto alla perdita uditiva . Puo' esserci una correlazione con " forte stress, poiché questo disturbo inizia in coincidenza con un evento che le ha portato rabbia e stress" come Lei scrive solo perché in quei momenti la Signora "fissa" di piu' l'attenzione sul suono che nella realta' non c'e' oppure puo' essere legato ad una ipereccitazione del SNC .
In ogni caso si cerca di lavorare sulla riduzione dell'ansia , rivolgendosi ad uno psicologo.
Saluti
Dr. Gaetano Moccia
Specialista in Audiologia e Foniatria