Utente 149XXX
Sono una donna di 54 anni, con ernia iatale documentata alla gastroscopia. Da circa due anni avverto extrasistole con sintomi diversi, eco ed ecg nella norma,
HOLTER recente: 37 battiti prematuri atriali sia isolati che in brevi salve
17 battiti prematuri ventricolari isolati
Mi preme una domanda: è corretto pensare che le extrasistole atriali si sentono al polso e alla carotide sempre come un doppio battito e mai come battito mancato e che invece quelle ventricolari al contrario si sentono al polso e alla carotide sempre e soltanto come battito mancato (con contemporanea sensazione di vuoto nel petto/cuore che sembra fermarsi)?
Mi capita di avvertire al polso e alla carotide chiaramente battito assente, a volte solo una frazione di secondo, raramente per un tempo più prolungato, due, forse tre secondi consecutivi.(durante i quali sento come se il cuore si fermasse)...ho il terrore che siano extrasistole ventricolari in serie.
Sarei grata di una Vostra risposta.

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Le sue paure sono ingiustificate. Le sue extrasistoli sono numericamente insignificanti e come spesso accade nella popolazione sana che le presenta sono benigne.
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente 149XXX

Grazie Dottore, ma per favore mi può precisare se la certezza al polso e alla carotide di battito mancato può corrispondere anche ad extrasistole atriali o solo ventricolari? Grazie infinite

[#3] dopo  
Utente 149XXX

Dottore mi perdoni se torno a chiederLe

1) il battito mancato al polso e alla carotide si verifica solo nelle extrasistole ventricolari o è possibile anche in quelle soprav,.?

Che peso devo dare ai sintomi di mancato battito prolungato al polso (anche circa 3 secondi, a volte ripetutamente, che ho avuto e ho ancora e che non erano presenti durante holter.?(al petto come senso di apnea)
Grazie infinite

(la paura è sempre di più battiti ventricolari in serie, che l'holter quel giorno non ha registrato perché non presenti)