Utente cancellato
Salve Dottore sono un ragazzo di 27 anni. Circa 4 anni fa sono stato sottoposto a studio elettrofisiologico in seguito a un caso di morte sospetta in famiglia, avvenuta però anni a dietro, per escludere un problema aritmico, dato che accusavo tachicardie soprattutto notturne. Lo studio risulto negativo per induzione di aritmie ipercinetiche ventricolare con triplo extrastimolo (N.B potenziali tardivi ventircolari positivi e bbdx incompleto all'ecg) . Nel corso degli anni ho effettuato sempre accertamenti (una/due volte l'anno) risultati sempre nei limiti della norma. Qualche mese fa ho effettuato anche holter 24 h che ha evidenziato la presenza di 5 extrasistoli ventricolari e 2 sopraventricolari. La mia preoccupazione però era legata al fatto che nell'ultimo periodo ho accusato delle extrasistoli precoci, che hanno posticipato il battito normale in maniera abbastanza precoce e mi sono preoccupato che quelle poche extrasistoli che il mio cuore ha durante l'arco della giornata possano essere quelle extrasistoli pericolose che fanno male al cuore o che causano problemi, dato che il dottor mi disse che l'hotel era normale e che quelle extra erano isolare e prove di malignità. Avendo però accusato queste extrasistoli precoci mi sono un po' preoccupato che quell'holter avesse registrato solo extrasistoli benigne e non pericolose come magari quella che ho avvertito io. Alla luce della familiarità e dei vari esami che ho sempre effettuato (compreso esami del sangue, ormoni tiroidei ecc) lei cosa ne pensa? Queste extra premature molto precoci che avverto non devono preoccuparmi? La ringrazio, le auguro una buona giornata e le porgo distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Non è dalla soggettività delle sensazioni che le extrasistoli danno che si può valutare il rischio relativo. Se come riporta ha già fatto tutta la valutazione cardiologica del caso (addirittura con uno studio elettrofisiologico) non c'è alcun motivo razionale per essere preoccupato. Forse l'ansia le sta giocando un brutto scherzo.
Cordialità
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
486836

dal 2018
La ringrazio per la risposta dottore. Molto probabilmente si, sarà il non essere abituato ad eventi del genere a giocarmi un brutto scherzo quando invece mi capita. Il fatto è che quando avverto una di queste extrasistoli, la avverto come se fosse un tonfo che proviene dall'interno del torace e che mi causa verosimilmente un vuoto allo stomaco (come se un battito proveniente da un'altra parte del cuore anticipa se il mio battito normale.. E queste credo siano quelle ventricolari) .. Altre volte invece mi prende come un battito forte che sento all'altezza della gola (quelle credo siano extrasistoli sopra ventricolari, perché quando le avverto è come se il battito non avesse anticipato ma fosse stato solo più marcato e preceduto da una pausa). Tutte queste sensazioni, quando le avverto, generano sempre un po di preoccupazione e paura che il cuore non riprenda il suo ritmo regolare. Mi conferma che queste extrasistoli possono dare queste sensazioni? Comunque la ringrazio per la gentile risposta.