Utente 487XXX
Buonasera.. Volevo chiedere un consulto circa la situazione che sto vivendo da circa un paio di mesi.premetto che sono una ragazza abbastanza ansiosa e questo sicuramente influisce sui sintomi che provo a descrivervi.ho 34 anni e da un paio di mesi mi sta succedendo che mi vengono degli attacchi di tachicardia improvvisa che mi spaventano molto.. Il fatto che mi ha allarmata è stato che queste tachicardie improvvise(anche 4 episodi in un giorno) mi svegliavano anche in piena notte con cuore a mille e inevitabilmente mancanza di aria. La settimana scorsa sono corsa al pronto soccorso perché oltre al battito accellerato oltre i 120bpm avevo difficoltà a respirare.. Mi hanno fatto l elettrocardiogramma ma quando oramai l attacco di tachicardia era passato cosicché non sono riusciti a capire se le mie tachicardie siano di tipo sinusale o parossistiche con aritmie. Mi hanno consigliato l holter che farò a breve.. Visita cardiologica con ecocardio e esami tiroide che ho fatto ma sto aspettando i risultati. Nel frattempo mi hanno prescritto al pronto soccorso inderal che lo sto assumendo da una settimana 1/4la mattina e 1/4 la sera.. Però dopo un ora che assumo questa dose minima, mi sento un forte senso di oppressione al petto come una mano che mi stringe forte il cuore, i battiti scendono a 60/65 ma mi manca il respiro mi sento soffocare allora per capire se è una cosa psicologica mi misuro con il saturimetro che ho a casa la saturazione Dell ossigeno è 97. Pertanto il mio quesito è, questa sensazione di oppressione e dispnea é soltanto una cosa psicologica dovuta all ansia o dovuta all inderal? E se il saturimetro segna 97 vuol dire che si respira bene o la fatica nel respiro non si valuta solo con il saturimetro? Grazie anticipatamente e scusate la lunghezza del messaggio.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Chi assume beta bloccanti spesso segnala sia senso di oppressione al petto (da broncocostrizione) .
Non vedo alcun problema ma comunque lo segnali al Copllega che glielo ha prescritto

Cordialita' cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 487XXX

La ringrazio vivamente per la sua celere risposta.. Quindi anche una dose irrisoria quale sto assumendo ossia 1/4 mattina e 1/4 la sera può darmi questa brutta sensazione.
Volevo chiederle nel caso in cui mi si manifesti questa bronco costrizione come la si può rilevare? Io misuro la saturazione Dell ossigeno ed è a 97. Non so, in quei momenti mi sento male davvero e mi spavento per paura di soffocare.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La saturazione è del tutto tranquillizzante ma il senso di oppressione può essere legato alla broncocostrizione
Di ciò informinil medico

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 487XXX

La ringrazio.. Lunedì ho la visita cardiologica e gli sottolineo I miei sintomi.. Magari potrà cambiarmi farmaco beta bloccante..