Utente 276XXX
egregio dottore Cecchini , leggendo le sue chiare ed esaurienti risposte ai varii quesiti che le vengono rivolti , mi ha sorpreso una sua dichiarazione che lei spesso ripete , cioè che il diuretico Lasix se assunto come terapia nell'ipertensine è inutile se non addirittura dannoso ! Gradirei una spiegazione chiara e comprensibile del perché di tale sua affermazione ,vedendo che nei p.s. in crisi ipertensive spesso praticano flebo od e,v, con tale diuretico . Grazie per la cortese risposta e per togliermi una curiosita' a cui non hanno risposto altri due medici miei conoscenti.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La furosemide ha un effetto ipotensivo legato a due fattori:

Se iniettato in vena ha un effetto di venodilatazione immediato, aumentando il sangue "sequestrato" nelle vene di capacitanza,e poi...molto dopo, un effetto diuretico.

Quindi ovviamente riduce transitoriamente i valori della PA, e puo' essere utile in emergenza, non senza rischi nell'immediato , ma il problema sorge quando viene impiegato per os cronicamente.

La sua azione e' saluretica, cioe' inibisce il riassorbimento del sodio nel tubulo contorto prossimale il quale coontinua a procedere quindi dentro il tubulo richiamando per osmosi acqua dall'interstizio ed in questo modo aumenta la produzione di urina.

Questo giochetto, se non accompagnato da altri farmaci come gli antialdosteronici e una adeguata idratazione, comporta una ipoperfusione renale alla quale i reni rispondono paradossalmente trattenendo sodio nell'interstizio (attraverso il sistema renina - angiotensina -aldosterone) ed anche acido urico, nel tentativo di rassorbire l'acqua che serve loro.

Attraverso il riassorbimento del sodio sotto forma di bicarbonato di sodio si crea quindi una alcalosi metabolica.

Ecco perche e' di comune osservazione da parte del paziente che dopo qualche tempo la furosemide funziona meno, senza parlare dei drammatici casi di iponatremia indotti da Lasix, tipicamente negli anziani che hanno un'alimentazione modestissima e non hanno accesso all'acqua.
In tal caso la furosemide puo' diventaer ...letale.

Diversa e' l'azione dei diuretici tiazidici che agiscono a livello della parte distale del tubulo...dove normalmente viene riassorbito solo il 20-30% del sodio.

Sono cose che si studiano o almeno si dovrebbero studiare al 3-4 anno di medicina, ma mi pare che molti quel capitolo...lo saltino.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 276XXX

la ringrazio per la cortese ed esaustiva risposta ed ora comprendo perché la furosemide non è mai associata ad altri antiipertensivi (come invece lo è idroclorotiazide) nelle confezioni in commercio . Le pongo un'altra domanda ,se consentito . Nelle terapie prolungate o a tempo indeterminato ,quindi, invece del Lasix si dovrebbe ad es, assumere Lasitone , o no ? La ringrazio e la ossequio.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il lasitone ha una sua dignità ma contiene una discreta dose di antialdosteronico mi pare 37,5 mg di spirinolattone. ...
Ma è senz altro intelligente purché il
Paziente beva 1,5 due litri di acqua libera al di

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 276XXX

quindi , gent, dott. Cecchini , ad es. un cardiopatico ,scompensato , f,a. ,etc. , in caso di somministrazione duratura di diuretico , invece del Lasix (usato dai medici a quintalate!) dovrebbe optare per il Lasitone ? Controllando Na,K,azotemia,creatininemia,emocromo e bevendo oltre 1 litro di acqua ! Grazie per la cortese ed importante (per me) risposta , buona giornata ed ossequi.

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Si anche se io preferisco somministrare furosemide e spironolattone separatamente per poter giocare con le varie posologie a seconda delle esigenze del
Paziente

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza