Attivo dal 2016 al 2017
Salve, vi contatto per chiarirmi un dubbio. Recentemente sto monitorando la pressione arteriosa, e sto riscontrando qualche problema di tipo tecnico nella misurazione. Mi spiego meglio:

1) Utilizzando il misuratore aneroide e posizionando il disco del fonendoscopio al centro della piega del braccio ( vena cefalica? ) ho questi valori: 130/160 con 75/100 ( e sento il battito in modo lieve )

2) Utilizzando lo stesso misuratore aneroide e posizionando il disco del fonendoscopio verso l' interno del braccio ( arteria brachiale ? ) ho questi valori: 110/135 con 65/80 ( e sento il battito in modo deciso )

3) Utilizzando misuratore elettronico di ultima generazione ( costato anche parecchio, circa 100 € in quando consente anche Ecg ) ho i seguenti valori: 104/128 con 66/85

Posiziono sempre il bracciale ad altezza del cuore, a circa 2 cm dalla piega del gomito, e inserisco il disco del fonendoscopio all' interno del bracciale a contatto diretto con la pelle.

In buona sostanza, le tre modalità, danno SEMPRE valori diversi ma in ordine SEMPRE decrescente. Come potete spiegarmi questo fatto? Una vicina di casa ha il mio stesso misuratore elettronico e anche quello suo mi fornisce le stesse misure relativamente più basse. Il mio medico, dal quale ho misurato la pressione ( 130 / 75 ) dice che il disco del fonendoscopio si mette al centro, mentre su varie guide e istruzioni leggo che il disco vada messo sopra l' arteria brachiale ( quindi deduco verso l' interno del braccio ).

--> Chi ha torto, chi ha ragione? Dove si mette questo disco?

--> Come mai il misuratore elettronico fornisce sempre misure piu basse?

Una buona giornata, e buon week end.

[#1]  
Dr. Mariano Rillo

52% attività
12% attualità
20% socialità
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012

Guardi, il consiglio che posso darle è di misurasi la PA con un apparecchio elettronico di buona qualità (come dovrebbe essere il suo) e non con apparecchi di uso medico....
lo faccia tralaltro al mattino appena sveglio, prima di assumere eventuali medicine, prima di colazione e del caffè e dopo un quarto d'ora di relax...ma se vuole sapere se i suoi valori siano o meno ben controllati faccia un Holter pressorio delle 24 h.
Le consiglio a tal proposito la lettura dell'art. https://www.medicitalia.it/minforma/cardiologia/1940-ipertensione-arteriosa-prevenzione-e-diagnosi.html
Cordialmente

Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Attivo dal 2016 al 2017
Mi perdoni Dr. Rillo, grazie innanzitutto per il suo intervento, fra l' altro velocissimo e molto gentile, ma di fatto lei non ha risposto alla mia domanda. E' lecito per lei rifiutarsi di rispondere, per carità, ma se io chiedo informazioni su dove posizionare il dischetto del fonendoscopio, avrei per lo meno gradito un suo veloce intervento a riguardo.Certamente l' abilità di un medico nel misurare la pressione con misuratore aneroide è ben più elevata di quella del paziente. E da qui parte il suo consiglio di utilizzo di apparecchi elettronici. Ok, chiarissimo, ci siamo. Sono d' accordo con lei.
Tuttavia, lei, ad un suo paziente che intenda misurarsi la pressione con misuratore aneroide, cosa consiglia, di mettere il dischetto a livello della vena cefalica o a livello dell' arteria brachiale ( e quindi un po verso l' interno ) per come consigliato dai libretti di istruzione e dalle linee guida della Società Italiana dell' Ipertensione Arteriosa? Il problema si pone perchè ci sono degli scarti interessanti.

ps. La pressione l' ho sempre misurata la mattina o la sera. In entrambi i casi prima di mangiare e bere

pps. il suo link non porta a nessuna pagina specifica, ma ad una pagina costituita da una serie di articoli vari.

Grazie e buona serata.



Cordialmente.

[#3] dopo  
Attivo dal 2016 al 2017
Ora, senza esagerare, vorrei capire se è normale che uno chiede informazioni su come misurare la pressione, e gli si dice di farsi l' Holter. Un po come se lei chiede al benzinaio come si eroga la benzina dal distributore automatico e il benzinaio gli dice di farsi 100 km per fare benzina da un distributore NON automatico. Mi sembra molto comodo, pratico e soprattutto utile.

Ma è cosi difficile rispondere ad una domanda cosi banale? Diagnosi on line non ne potete fare ( giustamente ), di sbilanciarvi non vi sbilanciate mai, ma che senso ha che non è possibile usare questo sito nemmeno per sapere dove si posiziona il dischetto? O forse forse ho toccato un nervo scoperto e in realtà non lo sapete nemmeno voi? Il dubbio mi viene dato che per fare un esempio il mio medico dice una cosa e le linee guida tutt' altro.

Cordialmente

[#4]  
Dr. Mariano Rillo

52% attività
12% attualità
20% socialità
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Caro signore
vorrei sbagliarmi, ma il tono delle sue parole non è il più consono a chi chiede una cortesia che gli viene elargita gratuitamente.....
Il motivo per il quale le ho consigliato l'Holter pressorio è squisitamente medico e lei non ha saputo apprezzarlo. Se avesse letto con attenzione l'art. probabilmente ne avrebbe colto il senso. L'automisurazione con apparecchio aneroride va evitata perchè nella misurazione c'è una componente soggettiva che influenza i valori (che per questo appaiono più elevati). Se poi misura ripetutamente la PA troverà fisiologicamente valori differenti. In quanto alla modalità di misurazione va fatta ponendo il sensore di rilevamento (fonendoscopio o apparecchio a rilevamento automatico che sia) sulla linea dell'avambraccio che coincide con il pollice della mano (questo permette il rilevamento ottimale della pulsazione arteriosa).
A questo punto la mia consulenza finisce qui e le consiglio di non porsi più con atteggiamento così ostile o la prossima volta da referente d'area mi troverò costretto a respingere le sue richieste e informare lo staff dell'accaduto.
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#5] dopo  
Attivo dal 2016 al 2017
Vedo con piacere che lei ha la sensibilità di cogliere i toni da una conversazione scritta. Nel ricordarle che la mia polemica non era personale, ma generica, voglio precisarle, caro Dottore Rillo, che le minacce non sono idonee al ruolo che ricopre. Per cui se vuole segnalare lo faccia pure, ma ciò equivale a dire che in questo sito, nessuno deve permettersi di dissentire, o di controbattere, altrimenti si trova bannato. Questa non si chiama medicina, ma fascismo. E non credo sia il caso di medicitalia. E nemmeno il suo.

Ad ogni modo, tanto per la la precisione, non capisco che senso abbia la seguente frase da lei scritta:

la misurazione va fatta ponendo il sensore di rilevamento sulla linea dell'avambraccio che coincide con il pollice della mano.

Lei non risponderà, dato che come già detto ha concluso. Tuttavia, ribadisco, che questo consulto è stato per me inutile. Per quanto gratuito, questo sistema, vi conferisce notorietà e permetti a terzi di conoscervi, vi consente di vendere la vostra pubblicità, e dovrebbe aiutare i poveri pazienti confusi come me. Ma, francamente, io, comune mortale, e non Dottore in medicina come lei, non ho idea di cosa sia la "linea dell' avambraccio che coincide col pollice". Volendo sforzarmi e volendo ricordare il mio medico che mi misura la pressione, credo voglia dire "la linea che coincide con il mignolo". Non saprei, ma va bene lo stesso.

Una buona giornata.

[#6] dopo  
 Staff Medicitalia.it

Caro utente

il dr. Rillo si è messo a sua completa disposizione linkandole persino un articolo dove probabilmente, se lo avesse letto, avrebbe trovato la risposta alle sue domande.

Ma lei vuole subito una risposta e per giunta anche senza perdere molto tempo. Il tempo è oro, è vero.

Ma professionisti come il dr Rillo perdono il loro tempo e si prestano gratuitamente e di propria sponte a rispondere ai consulti, si mettono a disposizione dell'utenza, pur essendo "Medici" come lei ha ben ricordato.

Dalla sua prima risposta lei è apparso pretenzioso e saccente e questo online non è gradito, ma credo che sia così anche nella vita di tutti i giorni.

La prego di leggere attentamente le linee guida prima di richiedere un nuovo consulto e di rivolgersi dal suo medico di fiducia per altre richieste simili

Il consulto viene chiuso dallo staff
Cordiali saluti
staff@medicitalia.it