Utente 429XXX
Salve dottori giá in passato ho chiesto un consulto per questo mio problema che ho da un anno ormai , sono un ragazzo di 20 anni che dopo un carico di lavoro tra il diploma preso l anno scorso , impegni lavorativi e da un anno universitá si é ritrovato con ansia e stress quotidiano , il tutto è iniziato con queste extrasistoli e tuffi al cuore che tutt'ora compaiono e dopo un attacco di panico molto forte sono andato in ospedale a fare un ECG che non segnalava nulla di preoccupante , la mia domanda è questa , è possibile che la sola ansia da ormai un anno non mi permette di correre oppure fare le scale e altre attivitá fisiche? Incomincio ad avere palpitazioni pallore e preoccupazione incredibile , voglio sottolineare che nonostante questi problemi ho cercato di fare palestra , partite di calcio ecc. e non ho mai avuto alcun malore alla fine anche se non mi godevo per niente l attivita fisica.
Volevo inoltre dire che è come se mi sento che il cuore da un momento all altro possa avere un extrasistole , non so spiegarla questa sensazione , la sento dall interno.
Puó esserci un problema cardiaco alla base? Oppure è sempre l'ansia?
Vi ringrazio per eventuali risposte e buona serata.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
se e' cosi' impauriuto esegua un banale Holter e potremo vedere se lei davvero abbia aritmie e di che tipo.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 429XXX

Grazie per aver risposto , provvederó sicuramente a fare questo holter , intanto ho un ultima domanda lo stress puó causare queste extrasistoli?
Distinti saluti.

[#3] dopo  
Utente 429XXX

Mi scusi dottore se la disturbo ma volevo un chiarimento se possibile , in attesa di fare l holter mi sono concesso una partitella tra amici , fatto sta che quando corro il cuore sfarfalla dandomi una brutta sensazione , devo ammettere che l'ho sollecitato molto proprio per capire se avessi un qualche problema , la sensazione che avevo è quella che mentre non sentivo il battito poi lo risentivo quasi come un tonfo e questo a intervalli quasi regolari , ora a riposo non rilevo questa sensazione , devo preoccuparmi?
In attesa di una sua risposta.
Distinti saluti.

[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Se ha avvertito aritmie durante sforzo e' opportuno che oltre l' Holter lei programmi un ECG sotto sforzo

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza