Utente 461XXX
Salve, è da circa 3 settimane che assumo Inderal 40mg, mezza compressa la mattina e 1/4 la sera, causa numerose extrasistole diagnosticatemi con un Holter e battiti forti che mi causano problemi quando sto per addormentarmi perchè sento i battiti forti nelle orecchie e nel petto. Ho 24 anni e da circa 2 anni non pratico sport, prima una partitella di calcetto tra amici una volta a settimana.
Ho notato inoltre, potrebbe essere dovuto al betabloccante che sto assumendo, che i battiti a riposo, oscillano tra i 50 e i 55, è una frequenza normale o devo preoccuparmi? Assumendo Inderal è possibile che mi venga un infarto? Se i battiti dovessero scendere sotto i 50 devo recarmi in un ospedale?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La terapia con beta bloccanti implica una riduzione della frequenza.
I valori che le8 indica sono normali ass7 endomquel farmaco.
Se dovessero scendere sotto i 50 non deve ricorrere all ospedale ma ridurre il dosaggio, in accordo col curante

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 461XXX

Grazie della risposta dottore, volevo sapere se con uso di betabloccanti ci può essere maggiore rischio di infarti.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
semmai rischio inferiore.
ma perche parlare di infarti a 24anni?

smetta di preoccuparsi

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 461XXX

Grazie ancora dottore, le volevo chiedere inoltre, sono circa 2 giorno che ho notato, nella parte sinistra tra il collo e la spalla ho delle bollicine sottopelle, potrebbe essere una reazione allergica al betabloccante o dopo cosi tanto tempo che sto assumendo il farmaco è da escludere questa ipotesi?

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non e' una reazione allergica al farmaco
Si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza