Utente 477XXX
Buonasera Dottori,
Ho 27 anni e Vi scrivo per richiedere il Vs parere relativamente ad una situazione che mi sta preoccupando.
Occasionalmente mi capita di avvertire un colpo al petto a cui segue sensazione di soffocamento. Ho anche la sensione di vedere in maniera sfocata e di essere stordita. Questa problematica si è acuita negli ultimi giorni.
Non soffro di particolari patologie, solo un disturbo al rachide cervicale, nonchè alla spalla destra (contrasto scapolo-toracico) e dolore alla mandibola per i quali in alcuni casi sono costretta a prendere antidolorifici, come oki o brufen, prescritti da ortopedico e medico curante. A volte ho episodi di candida e cistite, curate con sporanox e monuril ma anche candidax e DMannosio. (probabilmente non vi è alcuna attinenza ma da ignorante in materia sto cercando di fornire può informazioni possibili).
Non assumo altri farmaci, non fumo, non bevo, assumevo 3 - 4 caffè al giorno, ma ne ho ridotto il consumo perchè il problema per il quale vi scrivo aumentava. Il mio lavoro è tal volta stressante, ma non è eccessivamente gravoso per me. La mia vita personale, non priva di problemi soprattutto negli anni passati, oggi si sta incamminando, pare, verso un periodo di maggiore serenità.
Mangio in maniera regolare, ho un peso regolare, non pratico attività fisica.
Faccio presente che sono solita a disturbi di ansia, nervosismo, difficoltà nel gestire la rabbia, depressione. Attualmente assumevo iperico per questa ragione, cosa che ho smesso di fare per il problema sopra descritto.
In passato ho avuto problemi simili, a seguito di uno svenimento avuto dopo una caduta dalle scale. L'ECG non ha rilevato anomalie. Nessun accertamento (analisi del sangue, radiografia) ha rilevato una condizione patologica. Il mio medico curante mi ha prescritto Xanax, che ho dovuto interrompere perchè dormivo tutto il giorno. Questo accadeva nel 2010.
Ad oggi presento questa problematica, come sopra descritta. Aggiungo che la stessa non si presenta a seguito di sforzi fisici, ma casualmente. Anche se ho notato che nei mesi scorsi questa cosa accadeva spesso anche durante i rapporti sessuali. (Lo scrivo in quanto non so se possa essere attinente in qualche modo).
Dovrei preoccuparmi? Stavo pensando di effettuare una visita cardiologica. Solo che considerando il mio stato di ansia mi chiedevo se invece non dovessi rivolgermi ad uno psicologo/psichiatra. Di che cosa può trattarsi? Corro dei rischi o posso tranquillamente attendere di parlare con uno specialista?
Grazie dell'attenzione che vorrete dedicarmi.
Buona serata
Maria

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
quelle che lei descrive sono banali extrasistoli, che noimtutti abbiamo. i sono persone ,come lei, che ne sono particolarmente infastidite.
non vedo motivo di preoccupazione alcuna. se dovessero continuare programmerei un holter cardiaco

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 477XXX

Buonasera Dottore,
La ringrazio per la celerità nella risposta e per l'attenzione dedicata. Lieta di sapere che si tratta di un fenomeno innocuo. Se dovesse continuare mi sottoporro' agli accertamenti necessari.

Mi chiedevo tuttavia può questo fenomeno essere acuito dall'ansia? Ci sono farmaci, mi riferisco ai FANS, che possono peggiorarne i sintomi? O cibi, come ad esempio il caffè? Sarebbe meglio evitarli? L'iperico che ho assunto può avere avuto effetti di questo tipo?
Mi scusi per le molte domande ma mi chiedevo se ci sono miei comportamenti che possono avere acuito il fenomeno.
Grazie ancora
Buonasera
Maria

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
L'ansia di sicuro si, cosi' come talora qualcuno nota un aumento con i FANS.
L'iperico non ha alcun effetto.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 477XXX

Grazie ancora dottore. Un ultima domanda se mi permette. Oltre che i sintomi sopra descritti (colpo al petto, senso di soffocamento) nelle ultime settimane mi è capitato di avere sensazione di pressione al petto e soprattutto tachicardia. In particolare battiti accelerati intorno agli 80/90 pbm, una volta 100 bpm, specie nel pomeriggio. Posso evitare di preoccuparmi come lei diceva sopra anche alla luce di ciò?
Grazie
Buona serata
Maria

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Se non cura L ansia sarà sempre peggio
Si rivolga ad uno specialista

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza