Utente 476XXX
Salve,
Dopo 10 anni passati a soffrire la cistite che si presentava sempre più spesso e curata sempre con svariati antibiotici (augmentin, ciproxin, monuril, neofuradantin) in accompagnamento a uva Ursina, cranberry, mannosio, equiseto, malva, gramigna e melograno, oggi mi trovo ad un anno esatto con uretrodinia forte e sempre presente e cistite in alternanza batterica e a-batterica.
A gennaio 2017 ho smesso di prendere neofuradantin. la cistite non passava. Ho iniziato una cura mirata a base di d mannosio da betulla e la cistite passò. Rimase un fastidioso dolore (non bruciore) al canale uretrale e alla vescica. Andai da una ginecologa che mi disse (dopo urinocoltura negativa e swab test) che soffrivo di vulvodinia. Così inizio cura con pelvilen dual act, laroxyl gocce e tens con ostetrica (8 sedute). Mi visita un urologa che dopo aver fatto ecografia mi dice di prendere utibis per un mese.
mi dà poco sollievo le sedute di tens e massaggio del muscolo con esercizi di kegel. Nel frattempo elimino dolci, alcolici, fumo, spezie, biancheria colorata, indumenti stretti, assorbenti plastica. Elimino corsa, nuoto e bicicletta, ( per il dolore insopportabile), tenendo solo camminata.
Il dolore all'uretRa non passa...anzi si aggiunge un dolore ai reni sporadico ma fastidioso. Quindi ecografia ai reni (tutto a posto) cistite con urinocoltura negative. Tamponi negativi. Pap test negativo. Uroflussometria negativa. inizio sotto consiglio di un altra urologa gabapentin 100 e valium in loco. Senza effetti dopo 2 mesi faccio esami del sangue con vitamina d carente. E carenza di acido folico e inositolo.
Inizio a prendere queste 3 cose e smetto la pillola anticoncezionale Loette, applicando per 2 settimane una crema estroprogestinica. Nessun effetto benefico. Visita Gastroenterologia negativa.
Ormai faticavo a rimanere in piedi e lavorare divenne per me impossibile. Feci una visita con chirurgo. Che mi prescrisse colonscopia (negativa) e risonanza magnetica con gadolinio, negativa. Hanno trovato solo una bolla d'aria in vescica e colon luno con una curva in piu. Nel frattempo mi si scatena una cistite di e.coli ... torno a prendere ciproxin 250 per 2 volte al giorno (essendo sensibile il batterio a una quantità minima di 0,25 su antibiogramma) con dolori forti all'uretra che si attenuano solo con una leggera pressione esternamente alle grandi labbra. Prima della cistite attacco di dolore forte al basso ventre a sinistra, portata di urgenza al pronto soccorso dove dopo due fiale di antidolorifico mi hanno mandAto a casa. Adesso sto aspettando i risultati di alcuni esami ematochimici riguardo la tiroide e gli ormoni. Fatti 10 giorni dopo l'inizio del ciclo. Ca125 negativo e esame citologiCo urine negativi. Soffro di ovaio micropolicistico e colesterolo genetico. manca credo ecografia del setto uterino che il mio medico dice cosa inutile da fare. Pareri? Opinioni? Riesco a stare solo sdraiata e questo sta minando la mia salute mentale. Confido in voi.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

tutto quello che ci scrive farebbe rientrare il suo problema clinico in quella sindrome che gli anglosassoni conoscono anche con questo acronimo CPPS, cioè Chronic Pelvic Pain Syndrome, e anche nota nel nostro paese come "dolore pelvico cronico".

A questo proposito la rimando alla lettura di questa mia recente news:

https://www.medicitalia.it/blog/urologia/7447-dolore-pelvico-cronico-consigli-seguire.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 476XXX

La ringrazio dottor Beretta.
Nel frattempo ho ricevuto referti degli ultimi esami. Tutti ormoni a posto in fase follicolare. Il colesterolo genetico non lo ho più e non si sa il motivo. Insulina molto molto elevata. Glicemia ok. Tiroide ok. Celiachia negativa.

Detto ciò avrei una domanda: da cosa deriva questa sindrome da Lei indicata? Dato che è spuntata all'improvviso da una cistite complicata a quanto pare. E poi questo dolore appunto è rimasto. Ora rimane circoscritto all'uretra dopo il ciclo di ciproxin.
Si potrebbe pensare a qualche altra ipotesi con queste informazioni? Mi preoccupa insulina molto alta (40 quando il massimo segnato è 20).
Grazie molte e buon lavoro.
Resto in attesa di un suo responso.