Utente 495XXX
Buonasera egr. Dottori,
Vi scrivo in merito a un fastidio che riscontro ogni tanto da un anno circa se non di più. Appena mi innervosisco sento il cuore tachicardico, schizza proprio e subito avverto un formicolio alla punta della lingua che va via appena mi calmo anche se a volte il fastidio perdura un po' ma diminuisce. Stasera stavo eseguendo un brano lirico e siccome non stavo bene credo mi sia agitata e sforzata e ho sentito il cuore schizzare dal petto e ho avvertito di nuovo il formicolio. Ho parlato con il mio cardiologo il quale mi ha visitato sei mesi fa e era tutto a posto ma stavolta visto che il sintomo si è ripresentato vuole sottopormi a ecg holter più visita. La mia domanda è: si tratta di un problema cardiaco che non si evince dall'ecodoppler;
O un fattore nervoso.
Sono preoccupata.
Ho 35 anni e ho sofferto di attacchi di panico e ansia.
Grazie e buona serata

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
8% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Senza eseguire esami diagnostici tutto quel che possiamo dirle corrisponde ad "aria fritta". Cara signora faccia quanto il collega, che la conosce meglio di noi, le ha consigliato. Poi se vuole ci risentiamo.
Saluti cordiali
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente 495XXX

Salve,
Grazie per avermi risposto. Dalle indagini precedenti non è stato mai rilevato nulla.
Il medico di famiglia ha spiegato che potrebbe essere dipeso da iperventilazione e devo dire che è possibile che fossi in apnea poiché quando ho la tachicardia respiro male.
Farò ulteriori indagini e le farò sapere.
Grazie
Buona giornata