Utente 363XXX
Buonasera, scrivo per il mio fidanzato che ha 29 anni, pratica sport regolarmente (va in palestra 3 volte alla settimana) ed ha un'alimentazione sana (a parte qualche frittura o dolce il sabato sera). Un anno fa fece le analisi del sangue di routine e scoprì di avere il colesterolo alto (Non ricordo di preciso il valore, se non erro 240), così iniziò una terapia con Colemaven (ovviamente prescritta dal cardiologo) e i valori rientrarono. Da allora ogni tanto effettua le analisi per tenere sotto controllo il colesterolo (anche perché c'è una certa familiarità).. tuttavia ieri ha avuto i risultati delle ultime analisi che riportano un valore del colesterolo pari a 260 e 180 LDL. Il cardiologo ha così deciso di prescrivergli le statine, da prendere per 20 giorni e poi interrompere per vedere i risultati.
A me tutto questo sembra strano dal momento che ho letto che non si prescrivono con facilità, soprattutto a quest età..e poi che trattasi di una cura che non si può interrompere una volta iniziata.
Vorrei avere un vostro parere su tutta questa situazione. Grazie.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
semmai è il contrario: paiono indicate in questo caso proprio perche è una persona giovane, che nonostante le accortezze dietetiche e l esercizio fisico ha valori elevati di colesterolo.
la terapia con statine va proseguita indefinitamente non perche succeda qualcosa ad interromperle, ma in quanto l interruzione di tale terapia non domporta benefici in termine di riduzione del rischio di infarto e di ictus.

arrivederci
cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza