Utente 493XXX
Salve a tutti,
vi scrivo per raccontarvi la ma esperienza negli utimi mesi che mi sta un po' preoccupando.
Vi elenco i sintomi che ho avvertito in questo periodo:
- Risvegli notturni con sudorazione e battito accelerato
- Nottata tranquilla ma risveglio sempre con battito accelerato che tende a regolarizzarsi dopo qualche minuto (colazione, doccia...)
- Durante la giornata sensazione di debolezza alle gambe e sempre di battito accelerato
- Nel frattempo ho avuto un paio di attachi di panico (in treno e in macchina).

Ho effettuo due ECG entrambi con risultati nella norma (il primo con frequenza media 100 il secondo con frequenza media 72).
Il cardiolgo non ha evidenziato cardiopatie, ma ha ipotizzato un reflusso gastroefageo (soffro spesso di acidità di stomaco).
Durante la visita cardiologia mi ha prescitto più attiivta fisica e di perdere 5 cm di giro vita. Inoltre misurandomi la pressione ha trovato i valori 90/140 che ha definito borderline e mi ha chiesto di monitorarla.
Da circa 4 gg sto monitorandomi la pressione a casa e ha valori medi 80/130 ma con pulasazioni al risveglio di 80 e la sera sui 93.
Stamattina che mi sono svegliato con battito accelerato la pressione ok ma le pulsazioni a 102.
Ho 42 ann.sono alto 1789 cm e peso 95KG, fumo 2/3 sigarette al giorno, non faccio sport, prendo 2 caffe al giorno.Lavotro sedentario.
In tutto questo c'è in sottofondo sempre un'ansia (sto effettuando anhe delle sedute dal psicoterapeuta).
Ho preso per 4 gg 10 gg di Lexotan al giorno prima di addormentarmi. Ho smesso perchè sembrava andare meglio.
Vorrei capire se questri risvegli notturni o mattutini con tachicardia possono essere collegati solo ad una sindrome ansiosa o ad altro.
Inotre molto fastidiosa questa stanchezza alle gambe + tachicardia che avverto durante la giornata (non tutti i giorni per fortuna, ma 2/3 volte a settimana).
Vi ringrazio per il vostro aiuto.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
LA seppur modesta tachicardia che lei seghanala nel suo caso ha molti motivi di essere :
- sovrappeso
- vita sedentaria
-ansia

Il Lexotan e' un buon ansiolitico ma certo non le cura gli attacchi di panico che necessitano di terapia farmacologica adeguata.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 493XXX

Dottor Cecchini,
la ringrazio per il pronto riscontro. Molto gentile.
Al momento ciò che mi desta più preoccupazione è il sintomo che riferivo:

- Durante la giornata sensazione di debolezza alle gambe e sempre di battito accelerato.

Sto pensando di effettuare delle analisi del sangue per verificare lo stato generale (tendenzialmente soffro di colesterolo alto) inoltre ho letto che questi sintomi potrebbero essere la spia di problemi alla tiroide.
Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Esegua pure il dosaggio degli ormoni tiroidei ma penso che i suoi lrobkeminsiamo quelli che ho indicato

Arrivederci

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 493XXX

Grazie mille, appena ho i risultati degli esami tornerò per aggiornarla.

Saluti

[#5] dopo  
Utente 493XXX

Salve Dottore,
ho effettuato le analisi del sangue come le avevo detto.
I valori tirodei sono nella norma, le riporto invece i valori del Colesterolo:

COLESTEROLO 255
HDL 52
LDL 173

Il mio medico di famiglia mi ha prescritto 1 compressa al giorno di Totalip 10 mg da prendere fino a Settembre per poi ripetere gli esami.
Cosa ne pensa della prescrizione?
Inoltre, ho notato dai risultati delle analisi che Emoglobina (13,9) e Ematocrito (41,7) presentano dei valori di pochissimo sotto il valore minimo di riferimento. E' necessario secondo lei indagare maggiormente?

La ringrazio anticipatamente.

Saluti

[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
concordo con il suo medico per la terapia della ipercolesterolemia
Per il resto non vedo particolari problemi

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza