Utente 498XXX
Buongiorno, ad ottobre 2017 mi è stata diagnosticata a mezzo holter una TVNS con frequenze molto elevate 250/280 bpm. Sono stato sottoposto a studio eletrofisiologico senza riuscire ad indurre alcun tipo di tachicardia da qui la decisione di impiantare un ICD. Nel febbraio 2018, dopo numerose scariche del device, sono stato sottoposto nuovamente a studio e ablazione di focolaio TV ma il problema non è stato risolto. A maggio sono stato nuovamente ricoverato per le scariche del defibrillatore e mi è stata sostituita la terapia. Attualmente Almarytm 100x2 e bisoprololo 1,25 solo al mattino. Le condizioni generali sono leggermente migliorate ma persistono in gran quantità i BEV anche con sforzi minimi. Tutto questo per darvi un quadro generale della situazione, ma la vera domanda non è questa. A settembre 2017 ho iniziato ad utilizzare la sigaretta elettronica con nicotina in quantità minima (3/5 mg) per cercare di smettere di fumare, circa una settimana fa dopo il terzo ricovero ho deciso di eliminare la nicotina dal liquido e utilizzo solamente liquidi a zero. In questi giorni i BEV sono completamente scomparsi e anche facendo sforzi non accuso nessun disturbo pur continuando a fumare qualche sigaretta tradizionale. Mi piacerebbe capire se la nicotina liquida possa essere stata la causa di tutti questi problemi. (non ho nessun tipo di patologie cardiache, tutti gli esami effettuati sono negativi)
Grazie per il Vostro prezioso lavoro.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
la nicotina , oltre ad altri dannosi effetti, induce una ipereccitabilita delle cellule cardiache.

stia lontsnomdal fumo

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 498XXX

Grazie, buon lavoro
mauro