Utente cancellato
Egregio dottore buongiorno. Vorrei spiegarle ciò che mi è successo ieri sera dopo cena. Premetto che soffro di gastrite e di ernia iatale e che ho la cattiva abitudine di consumare pasti in modo veloce, ingerendo così tanta aria e avendo spesso indigestioni. Oltretutto, raramente, mi capita che dopo i pasti avverto qualche extrasistole ma non più di un paio. Ieri sera, dopo aver finito di cenare, ho iniziato ad avvertire queste extrasistoli, il cuore batteva normale quando improvvisamente avvertivo un battito anticipato, come se fosse un vuoto al centro del cuore. La cosa è durata più del previsto, circa un'ora e mezza, e avevo lo stomaco gonfissimo. Cercavo di espellere tutta l'aria in eccesso tramite eruttazioni ma sentivo come un mattone al centro dello stomaco e ogni minuto un battito anticipato, tanto è vero che nel tentativo di espellere l'aria, ho anche rigurgitato in parte cioè che avevo mangiato, sintomo che avevo lo stomaco intasato di aria e di cibo non digerito. Non le nego lo spavento poiché le ripeto, mi capita spesso ma non con questa intensità e frequenza. Ne avrò contate nel giro di un'ora e mezza circa una ventina di questi battiti anticipati. Per non andare in pronto soccorso, ho preso qualche goccia di calmante e un medicinale per la digestione. Dopo un paio di orette la situazione si è calmata, la pancia si è sgonfiata e il cuore ha ripreso a battere regolarmente. Ho effettuato tutti i controlli risultati nella norma 4 mesi fa, tra cui un holter che ha rilevato la presenza di 5 extrasistoli sopraventricolari. Eco ed ecg nella norma e anche la prova da sforzo. Nell'anno 2013 ho effettuato anche uno studio elettrofisiologico a causa di forti tachicardie che avvertivo soprattutto di notte, che è risultato negativo per induzione di aritmie ipercinetiche ventricolari con triplo extra stimolo. Quello che vorrei chiederle gentile dottore è se queste extrasistoli che ho avvertito nel giro di un'ora e mezza possano essere pericolose, e se questa relazione con stomaco gonfissimo e indigestione può essere pericolosa? Avevo la costante paura di essere vittima di una aritmia poichè le extrasistoli che avvertivo erano davvero numerose e a volte anche ravvicinate, a distanza di pochi battiti. La ringrazio per la risposta dottore e le auguro una serena giornata

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Assolutamente NON pericolose , anche se molto fastidiose.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
498727

dal 2018
La ringrazio per la tempestiva risposta e soprattutto per la disponibilità. Mi permetta una ulteriore domanda dottore: ma è possibile aver avvertito tutte queste extrasistoli nel giro di poco tempo? È un numero di extrasistoli che io conto in 10 giorni.. Ieri sera invece ne avvertii tante in poco tempo. Può essere dovuto a un fattore gastrico? Le ribadisco il mio forte gonfiore e il rigurgito di cibo mentre cercavo di espellere aria. Di solito queste extrasistoli le avvertivo da seduto o da sdraiato, ieri invece anche in piedi. Se fossero state delle extrasistoli ventricolari e non sopraventricolari, sarebbero state allo stesso modo non pericolose? Perdoni le numerose domande. La ringrazio ancora per la disponibilità.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Si deve solo tranquillizzare, sono del tutto benigne.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
498727

dal 2018
La ringrazio infinitamente dottore. Le auguro una buona giornata

[#5] dopo  
498727

dal 2018
Buongiorno Dottore. Mi scusi il disturbo nell'inportunarla nuovamente nello stesso consulto, ma per non chiederne un altro le ho scritto di nuovo qui. Ho letto in altri consulti che queste extrasistoli, se molto preoci, posso essere pericolose per la vita. Ora volevo chiedere a lei che possibilità c'è che quelle extrasistoli che io ho avvertito e di cui le ho parlato nell'introduzione del consulto, possano essere pericolose a quel livello. In effetti, ascoltando il battito alla carotide, io avvertivo questo battito che seguiva in modo precoce il battito precedente normale e forse era anche quello che mi spaventava.. Poiche come detto sopra, ne avvertii molte nel giro di poco tempo. La ringrazio per la risposta dottore e mi scuso nuovamente per averla disturbata.

[#6] dopo  
498727

dal 2018
Perdoni l'impertinenza dottore, resto in attesa di una sua gentile risposta. La ringrazio e scusi nuovamente

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Nessuna impertinenza.
Solamente le garantisco che neppure il cardiologo piu' raffinato riuscirebbe a giudicare la precocita' di una extrasistole dal polso, perche' si tratta di questione di millesecondi.

E come se lei riuscisse a vedere il movimento delle ali di una mosca mentre vola

Cordailita'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
498727

dal 2018
Perfetto dottore la ringrazio, è stato chiarissimo. Aver letto di questa cosa mi ha creato un po' di agitazione perché le ripeto, sentivo questa extrasistoli molto precoci che si sono ripetute per molto tempo e in gran numero. Dunque dottore che possibilità c'è che queste extrasistoli possano essere precoci e dunque pericolose? Ammesso che siano extrasistoli ventricolari e non sopeaventricolare, ma io avvertivo solo il battito anticipato senza alcuna pausa.. Dopo questo battito, il cuore riprendeva con i battiti normali e dopo seguivano ancora questi battiti anticipati. Una situazione gastrointestinale può causare quel tipo di extrasistoli precoci dottore? Soprattutto in relazione alla negatività degli esami da me eseguiti recentemente. La ringrazio ancora per la sua immensa disponibilità e cortesia

[#9] dopo  
498727

dal 2018
Perdoni l'insistenza gentilissimo dottor Cecchini, resto in attesa di una sua risposta. Approfitto per ringraziarla ulteriormente.

[#10] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
lei insiste a definire precoci extrasistoli delle quali non puo misurare il tempo di copula.

se lei ha problemi di ansia od ossessione il cardiologo non è lo specialista adatto.

le ho gia spiegato che il termine precoce in cardiologia non è misurabile coi sensi umani

con questo la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#11] dopo  
498727

dal 2018
Ha perfettamente ragione dottore, ma non volevo ostinarmi a cercare di capire se fossero precoci o meno le extrasistoli che ho avvertito per tutto quel tempo... Anche perchè lei è stato chiarissimo e molto esaustivo. Mi interessava solo sapere se si poteva andare incontro a una eventualità del genere, ossia a questo tipo precoce di extrasistoli, in seguito a una indigestione come da me descritta.. Potrebbe causare quel tipo extrasistoli? O quelle fa me avvertite come battiti anticipati sono solo frutto della compressione dello stomaco sul cuore e dunque non preoccupanti?

[#12] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
sono sicuramente NON preoccupanti

con questo la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza