Utente 498XXX
Salve dottori. Oggi sono stato dal cardiologo per il problema del extrasistolia. Ha guardato le carte e tutto, mi ha visitato fatto l ecg e tutto. Insomma ha detto che non ho grosse anomalie e che posso fare quello che voglio.
Mi dato bisoprololo 1,25 1/2 cp alla mattina e 1/2 alla sera. E inoltre 3 volte al di 25 gcc di ansio plus cuore
Ho però alcuni dubbi. Prima della visita mi ha fatto alcune domanda ( diabete colesterolo etc) poi mi ha chiesto se qualcuno nella mia famiglia fosse morto per arresto cardiaco. Io gli ho spiegato che mio nonno fumatore ecc è morto a 71 anni durante la notte ma non ho mai capito se per infarto o arresto cardiaco.
Mia nonna anche se ne andata nel sonno ma era ad uno stato vegetale, veniva nutrita con un macchinario.
Lui ha segnato " familiarità per morte improvvisa". Questo mi spaventa molto, significa che sono a rischio maggiore di MCI ?
Ho fatto 5 eco ( nessuna grossolana anomalia solo una lieve ipvs di 13.9 mm mai variata nel tempo, ultimo eco fatto a gennaio 2018 ) e 4 holter l ultimo il 30/05 che è stato reputato normale ( l'unica cosa da segnalare è un tratto di tachicardia atriale parossistica atipica, anche qui valutata non pericolosa mentre nel precedente hoolter anch'esso con exreasistolia sv è un episodio di tachicardia Sinusale a 170)
sono anche stato a febbraio da un aritmologo e ci tornerò a fine luglio , ed era tutto normale.
Ora il mio dubbio è, ho maggiore probabilità di mci a causa delle morti dei miei nonni?
Quella tachicardia sinusale a 170 del holter di gennaio e questa atriale atipica possono provocare mci? O aumentarne il rischio?
Che altri test devo fare?
Vorrei ricominciare a camminare per perdere peso, ricominciare a fare sesso ( a causa della paura ho smesso di fare ogni cosa). Insomma vorrei vivere una vita di un 25enne normale.
Spero di togliermi questi dubbi..

Ps per completezza in ogni holter vi era anche segnata una rarissima extrasistolia V monomorfa non precoce.
L'ultimo citava " rarissima Exs V dimorfa non precoce" ( ne erano segnate 3 di bev)

vorrei solo sapere se posso fare sforzi (lavorare, fare sesso, camminare svelto,le scale ecc, non parlo di fare sport estremi )

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
I due casi di decesso dei nonni in realtà' non sono casi di morte improvvisa in eta' giovanile.
Il fattore di rischio maggiore che lei ha e' il sovrappeso, sul quale lei deve "lavorare" seriamente, data la sua eta'.

Le sua banali extrasistoli sopraventricolari NON hanno alcun nesso con la morte improvvisa, come le ho già' detto in un precedente post.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 498XXX

La ringrazio immensamente..
E le due tachicardie non sono un fattore di rischio per la mci?
Per il peso ho iniziato una dieta e ora che sono più tranquilo posso iniziare a fare una camminata sostenuta

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Le ha presentato episodi di aritmie sopraventricolari, che nulla hanno a che fare con la morte improvvisa.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 498XXX

Grazie! Camminare un oretta al giorno può aiutare ( oltre la dieta) a calare di peso?

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
certamente, e' il modo migliore per dimagrire oltre al ridurre le calorie.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza