Utente 475XXX
Buon pomeriggio gentili Dottori,
Ho gia richiesto alcuni consulti in cui ho ricevuto precise risposte, ma purtroppo sto vivendo un periodo molto stressante.
La sintomatologia è la seguente : vertigini o comunque una sensazione di svenimento o di debolezza estrema che mi colpisce mentre sono fermo in piedi. Mi spiego meglio in alcune situazioni in cui sono obbligato a stare fermo in piedi (cerimonie,eventi,celebrazioni ecc.) Avverto questo senso di vertigine che si accompagna a un aumento dei battiti con palpitazioni,mani bagnate dal sudore (a volte fredde) e senso di debolezza alle gambe.Delle volte muovendomi o uscendo dal luogo o sedendomi tendono a passare in alcuni casi proseguono anche da seduto. Ho richiesto il consulto in questa sessione in quanto sento piu accentuati questi sintomi quando passo da seduto in piedi magari più volte. Questa situazione avviene soprattutto quando sono fermo e non ho la possibilità di muovermi o sedermi. A volte questo senso di sbandamento mi colpisce anche quando cammino ma il piu delle volte nelle situazioni gia citate. Ho efettuato i seguenti esami da settembre a oggi :
3 visite cardiologiche (minimo prolasso mitralico con lieve insuff. Ritenuto non rilevante, solo uno dei medici mi ha consogliato profilassi antibiotica in alcuni casi x sicurezza);HolterEcG24h( 1 solo BEV);vari Ecg (a volte bbdx che noto anche in alcuni vecchi ecg); esami tiroide negativi; visita gastroenterologa( ernia jatale 1,8 cm);3 visite pronto soccorso con esito cardiopalmo trattate con ansiolitici. Ultimamente ho 52 bpm prima di addormentarmi mentre altre volte di giorno ho i battiti accellerati.
Attualmente assumo pantoprazolo, delorazepam al bisogno (preso 1 volta per insonnia da giorni).
Questo è il riassunto di questo periodo buio che sta influenzando negativamente la mia quotidianità (relazioni,lavoro,studio ecc. Sono a rischio) costringendomi a numerose rinunce per evitare che queste vertigini mi sorprendano. Innanzi tutto è la sezione giusta ?
Come potrei muovermi secondo voi? Quali visite dovrei effettuare?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei ha dei tipici attacchi di panico con condotte di evitamento ("costringendomi a numerose rinunce per evitare che queste vertigini mi sorprendano.")

Le consiglio di affidarsi ad uno psichiatra di sua fiducia.
Guarira' perfettamente e la sua vita rifiorera' come e' giusto che sia.

Cordialmente

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 475XXX

Gentile Dottore,
Lo farò presente al mio medico di base ( che gia me lo aveva accennato). Purtroppo è molto difficile resistere a questi sintomi e le persone che stanno attorno difficilmente comprendono quanto si stia male. Grazie buona serata.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Purtroppo chi non h mai avuto il
Panico non Sa quanto si possa star male
Io li ebbi in età giovanile e quindi comprendo le sue parole
Le garantisco però una cosa : guarirà perfettamente

Un caro saluto

Abbia fiducia
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 475XXX

Grazie Dottore,
Mi affiderò alle cure e speriamo in una svolta. Buonaserata.