Utente 173XXX
Un saluto a tutti i dottori dello staff di cardiologia, e un sincero grazie di cuore per il bel servizio che offrite su questo sito, che trovo sempre molto ricco di spunti interessanti.

Scrivo per chiedervi un parere sull'esito di un esame cardiologico completo effettuato dal mio papà, che ha 71 anni e mezzo (alla fine dell'anno ne fa 72)

Preciso che, da parte del suo "ceppo" familiare, vi è una predisposizione per patologie cardiovascolari...il suo papà (mio nonno paterno) e diversi suoi zii (fratelli di nonno) sono defunti tra i 60 e i 70 anni per patologie coronariche (infarti), sua mamma, ovvero mia nonna paterna, è volata in cielo a 81 anni per un ictus.

Lui è diabetico e prende metformina da 500 e in piu, soffrendo di ipertensione, prende anche la pillola per la pressione. Prendeva Tareg da 160 mg, ora, con dlle cure che sta facendo per la prostata (ipertrofia prostatica benigna), che, abbassano anch'esse la pressione, prende Tareg da 80 mg.
E' stato un accanito fumatore fino a quando aveva 40 anni circa, ora son 30 anni che non fuma, e da quando aveva 55 anni fa anche sport (fitness)

Vi riporto i risultati dell'Ecocardiogramma effettuato:
AORTA: lembi valvolari mobili e ispessiti
MITRALE: lembi mobili e ispessiti con archying telesistolico del lembo posteriore
ATRIO SINISTRO: nei limiti
SETTO INTERATRIALE: integro con aspetto "floppy"
VENTRICOLO SINISTRO: normali dimensioni e cinetica con ipetrofia parietale concentrica di grado lieve/moderato. Disfunzione diastolica di 1° grado.
Telediastole (mm) 50 - Telesistole (mm) 32 - PP 13 - SIV 14 - Frazione d'eiezione 63%
ATRIO DESTRO: nei limiti
VENTRICOLO DESTRO: nei limiti
TRICUSPIDE: normale
PERICARDIO: indenne

CONCLUSIONI: cardiopatia ipertensiva con funzione sistolica globale conservata e disfunzione diastolica di 1° grado, sclerosi valvolare, lieve insufficienza mitralica.

Poi ha effettuato anche un ecodoppler delle carotidi, che secondo il medico, riflette abbastanza lo stato delle coronarie.
"Ispessimento parietale fibrocalcifico, in assenza di stenosi emodinamicamente significative a carico di arteria anonima, arteria succlavia bilateralmente, arterie carotidi comune, esterna ed interna extracranica bilateralmente. Tale ispessimento si presenta più accentuato a livello del bulbo carotideo bilateralmente, con estensione all'originr della carotide interna. Nella norma il flusso nell'arteria vertebrale nei tratti esplorabili bilateralmente".

Il cardiologo ha detto che compatibilmente con l'età e con la familiarità, non è un quadro molto grave. L'ipetrofia è dovuta secondo lui anche al fatto che ha ritardato un po' l'assunzione della pillola per la pressione.
Vorrei raccogliere anche un Vs parere, chiedendovi anche questo. dopo 16 anni di palestra, da un annetto papà non ci sta andando piu, per mancanza di tempo (segue molto i suoceri ultra90enni, i miei nonni materni). Questa interruzione dello sport può essere pericolosa o deleteria? Grazie a tutti,e buone ferie!

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Sono esami compatibili con l'eta'.
LA terapia e' accettabile anche mancano piccole dosi di aspirina

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 173XXX

La ringrazio Dott. Cecchini per la sua risposta. Non ho ben capito tuttavia, mi perdoni, cosa intendesse dire. Dovrebbe prendere piccole dosi di cardioaspirina?

Ne approfitto per chiederle un'altra cosa) il cardiologo gli ha detto anche di monitorare trigliceridi e colesterolo (sia quello totale, che quello "buono" e "cattivo"), e sono valori che ha nella norma. È il.caso di vedere anche l'omocisteina?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non a quella età....
L importante è assumere piccole dosi di aspirina quotidiane

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 173XXX

La ringrazio nuovamente, dottore, glielo dirò. Una curiosità, come mai a quell'età è superfluo valutare l'omocisteina?

Grazie ancora,e buone ferie!

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Perché se fosse stato omozigote per la variazione MTHFR avrebbe già avuto problema prima dei 70 anni

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza