Utente 492XXX
Buona sera,
chiedo gentilmente un parere al mio problema: tachicardia e bradicardia.
Sono una ragazza di 38 anni e mi sono sottoposta, circa un 7 mesi fa, ad un ablazione trascatetere a radiofrequenza di circuito di rientro nodale a seguito di tachicardie.
I problemi che accuso a distanza dall'intervento, se così si possono chiamarli, sono "tachicardia emotiva", ovvero per qualsiasi agitazione o emozione il mio battito accelera fino a raggiungere i 140/160 bpm, naturalmente molto più bassi rispetto al periodo prima dell'intervento in cui avevo valori al di sopra dei 140 bpm, anche senza emozione/tensione.
Inoltre, avverto alcune volte dei mal di testa e confusione, tipo sensazione di svenimento, in tale occasione i miei battiti sono bassissimi, ho registrato battiti anche al di sotto dei 40 bpm, tali episodi mi capitano 2/3 volte in una settimana.
Mi sono sottoposta, dopo l'intervento, a vari controlli (ecg, holter, eco) ma tutto nella norma mi hanno detto che sono guarita, pertanto con questa mia richiesta vi chiedo se è normale avere tali alterazioni o cosa può scatenarli, cosa posso fare per evitare/curare tali problemi.
Devo consultare ulteriori specialisti ?

Cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Nessuno specialista da contattare se quando ha eseguito gli holter di controllo quei sintomi si fossero presentati .
In altre parole se durante i disturbi avesse dimostrato,banali tachicardie o bradicardie sinusali lei non avrebbe niente di cui preoccuparsi

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 492XXX

Gentilissimo Dottore Maurizio, la ringrazio per la cortese e tempestiva risposta. Durante Holter, fortunatamente o sfortunatamente, non ho mai avuto episodi di bradicardia ma solo di tachicardia sinusale. Quindi per questa frequente tachicardia che avverto a seguito di stati emotivi, non vi è collegamento con l'intervento, non è un inizio di recidiva del cuore.. ?; Se non è un problema patologico potrebbe essere che si è innescato in me qualcosa di emotivo e quindi non è un vero problema cardiaco, giusto?

Dalla sua esperienza ha avuti altri casi simili al mio ed eventualmente cosa hanno fatto per allontanare tale fastidi che mi creano un pò di disagio nella quotidianità.


Le auguro una buona giornata.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Mi scusi puo' fare copia ed incolla del referto dell' Holter in questione?

cordialita'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 492XXX

Non riesco ad incollare il referto, nono sono molto afferrata ad utilizzare la scansione, ho provato anche con foto e neanche quest’ultima riesco ad incollarla.

Le ho ricopiato quello che è scritto nelle conclusioni:

“Ritmo sinusale per tutta la durata della registrazione. Fc massima 141 bpm, media 75 bpm , minima 47 bpm.
3 BESV isolati, un raro BEV isolato, tardivo, non aritmie SV e V sostenute e/o complesse.
Non presenti pause patologiche (RR max 1372 msec).
Non presenti alterazioni del tratta ST-T di significato ischemico durante la registrazione.”

Holter effettuato in data 24 maggio.

Grazie

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Quindi come vede lei non ha episodi di tachicardia ne' di bradicardia.
E' un Holter normalissimo

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza