Utente 505XXX
Buongiorno le scrivo per un problema che si é verificato nella giornata odierna dopo un lungo giro in MB 50 km su asfalto e sterrato con saliscendi continui. Al ritorno a casa dopo aver pranzato una pasta ed un frutto ho cominciato ad avvertire eruttazioni e testa leggera ho misurato la pressione era normale 120 su 68 ma i battiti erano accellerati fra 80 ed 85 pulsazioni al minuto quando a riposo normalmente ho 58-60 battiti. I battiti sono rimasti alti per 1 ora circa con pressione sempre perfetta poi ho eruttato ed ho cominciato a stare meglio, sono andato anche di corpo, successivamente ho misurato i battiti erano scesi a 72 e poi a 63 in serata stavo meglio. Premesso che ogni anno faccio ECG quest'anno l' ho fatto a luglio perfettamente normale, ECG da sforzo fatto nel 2015 con discreta tolleranza allo sforzo con 170 battiti al massimo e visita cardiologica fatta nel 2017 negativa vista familiarità con ramo materno nonna con infarto e madre con extrasistole. Due anni fa ebbi un episodio simile dopo il pranzo con dolore similinfarto al petto, al pronto soccorso mi fecero esami sangue ECG ed ecocardiografia perfettamente normali la conclusione fú gonfiore del diaframma che spinge verso il cuore, un problema gastrico. Nel caso successo oggi potrebbe trattarsi di un eccessivo allenamento, di solito faccio 38-40 km, oggi ho fatto un giro piú lungo che non svolge o da un anno e mezzo sui 50 km, che magari ha affaticato il cuore. Piú che altro mi devo preoccupare? A colazione alle 8 ho mangiato frutta, fichi un pò di cotto e formaggio fresco di capra e due quadratini di cioccolato fondente sono uscito in MB per le 10,20 dopo i primi 15 km ho mangiato una barretta ai mirtilli rossi dopo altri 10 km un enervit liquido integratore di carboidrati, dopo mezz'ora in discesa ho avvertito testa leggera e compressione al petto mi sono fermato ho eruttato e sono stato meglio, poi una volta a casa mi é successo quello che le ho scritto sopra.

Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Mi pare che un uomo di mezza eta dovrebbe esimersi da sforzi inutili di questo genere.
Non vedo tuttavia motivi di preoccupazione

Arrivederci

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 505XXX

La ringrazio per la solerte risposta, comunque sono anni che vado in MB in quanto é una passione. Magari in futuro ridurrò il chilometraggio in base alle mie forze. Devo dire che conosco anche persone sui 50 anni che fanno anche 100km in giornata ma magari sono delle eccezioni.

Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Beh io vedo morire gli atleti e non gli scacchisti.
È del resto chiedono ecg e visite cardiologiche a chi fa quegli sport e non certo giocano a carte o a bocce.
Detto questo mimpare che lei abbia avuto solo un malessere per aver richiesto troppo al suo organismo e particolarmente al suo cuore.
Esegua un ECG da sforzo ed un ecocolordoppler cardiaco all anno.

Arrivederci

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 505XXX

Farò presente questi esami al mio curante, l' ECG lo eseguo ogni anno, mentre l' ultimo ECG da sforzo risale al 2015, l' ecocardiografia al 2016 in entrambi i casi perfettamente normali.

Grazie ed arrivederci