Utente
Gentili dottori, vi parlo di un problema che da un mese mi affligge quotidianamente, non faccio che soffrire di problemi cardiaci a cui nessuno mi sa dare una spiegazione e che di giorno in giorno rendono la mia vita sempre più invalidante. Sono stata svariate volte al pronto soccorso, ho fatto numerosi ecg, holter cardiaco delle 24h, molteplici volte esami del sangue di ogni tipo anche a distanza di pochi giorni gli uni dagli altri, non è mai stato riscontrato nulla se non tachicardia sinusale alle volte e in alcuni ecg leggo “ possibile ingrandimento atriale sinistro “, ma nessuno ha mai dato importanza a quest’ultimo, non so per quale assurdo motivo. Ho fatto anche ecocardiogramma un mese fa da cui risulta un cuore sano. Ma io sto veramente male e non so darmi una spiegazione logica. Inizialmente si parlava di tachicardia, palpitazioni anche a battito lento e pressione al petto, successivamente si è aggiunta la totale mancanza di fiato, quindi anche problemi respiratori e da pochi giorni un sintomo invalidante: una spossatezza atroce che non mi permette nemmeno di alzare la testa senza la sensazione che tutto mi giri e un’instabilità assurda. Ho tutto il giorno questo sintomo, la notte mi sveglio senza respiro, la mattina con un peso al petto che non mi fa vivere, durante la giornata non riesco nemmeno a camminare senza sentirmi di dover cadere da un momento all’altro. Ho l’impresione che i medici della mia città ( il mio cardiologo e quelli del p.s ) non mi diano abbastanza importanza e inutile dirvi che questo non fa che farmi stare male, non so cosa spinga loro a non prendermi sul serio, forse la mia giovane età.. non capiscono che io non riesco più a vivere o che almeno vorrei cercare di capire cosa sta succedendo al mio cuore.. ciò che più odio sono le palpitazioni anche a cuore lento, questa strana sensazione al petto che non saprei descrivere, la spossatezza estrema e lo stato di apnea in cui vivo che non fa che alimentare la mia sensazione di instabilità. Mi sento completamente da rottamare alla mia giovane età, perché nessuno riesce a capire cosa stia capitando al mio cuore, al mio corpo? È possibile che in tutte le visite fatte ( sopratutto ecg vari ) non abbiamo riscontrato nulla? Forse perché bisogna beccarlo nel momento adatto in cui il problema avviene? No so più che esami fare dottori ho bisogno del vostro aiuto.. invidio persino i cuori dei miei coetanei che sono sani e quelli delle persone grandi che seppur di maggiore età riescono a sorreggere ogni tipo di sforzo.. ieri sono andata a pattinare e mi faceva malissimo il petto a sinistra, sentivo una sorta di scossa elettrica, mi sentivo affannata e mi girava la testa.. non riesco a stare bene nemmeno quando mi distraggo.. è atroce, non c’è un minuto della giornata in cui mi sento bene, un secondo in cui non si presentino questi disturbi.. possibile che il mio cuore non regga più la vita ? Sto lentamente morendo o cosa? Devo aspettare un arresto cardiaco per essere presa serio?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei ha attacchi di panico che vanno curati da uno specialista.
io come cardiologo non le posso essere utile.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
dottore ma per quanto io ne sappia attacchi di panico e stati di ansia non durano un determinato tot di tempo e poi svaniscono ? io sto male h24 e i dolori che sento non sono lievi e sfumati ma piuttosto forti e invalidanti. la ringrazio per la tempestiva risposta

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
pero' tutti gli esami che ha eseguito sono negativi, incluso l'holter...

quindi e' evidente che lei non ha problemi cardiaci.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
un dottore mi ha detto che anche se mi sento questo se non lo beccano al momento dell ecg potrebbero non venire fuori però dopo holter e 12 ecg, eco se ci fossero problemi sarebbe venuto fuori qualcosa o sbaglio? e volevo chiederle dottore quando ci sono problemi al cuore e questi ultimi danno sintomi si parla sempre di problemi disgnosticabili tramite esami o potrebbero essere problemi nascosti?

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
non vedo perché fossilizzarsi sul cuore
perché non un tumore del polmone del cervello o dell intestino?

sì tranquillizzi
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
perché non ho altri sintomi dottore, ho solo questi riconducibili al cuore, peso al petto molto forte a volte non mi fa nemmeno parlare assenza totale di fiato e giramenti di testa assurdi, a volte non riesco nemmeno ad alzare gli occhi

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
appunto, nessuno di questi sintomi è riconducibile al suo cuore.
arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente
Il punto è dottore come faccio a distinguere un attacco di cuore da un attacco di ansia, come posso evitare di correre ogni giorno al pronto soccorso?Posso raggiungere la consapevolezza di soffrire di ansia ma chi mi dice che questa non è come le altre volte l istinto di sopravvivenza mi spinge a correre in ospedale.Ora sto malissimo, non voglio intasare il P.S ma se fosse un malore reale?

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Finche lei non si mettera' nella mani di uno specialista per curarsi l'ansia sara' sempre cosi.

Con questo la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente
Grazie per le risposte dottore, oggi contatterò una psicologa, anche se temo di correre in p.s anche oggi, perché sto davvero molto male, lei è stato davvero molto gentile e tempestivo nelle risposte.

[#11] dopo  
Utente
Dottore mi scusi il disturbo, ma stanotte è successo davvero qualcosa di assurdo, sono stata codice rosso in pronto soccorso e mi hanno subito trattata d’urgenza perché avevo tachicardia a 170. Le leggo il referto: all’ecg verosimile tachicardia sinusale a 160, anomalia del recupero ventricolare, si somministra adenosina 1 fl che conferma tachicardia sinusale, si somministra seloken 1fl + 1/2 fl

[#12] dopo  
Utente
Ecoscopia: ventricolo sinistro di normali dimensioni, mantiene il normale spessore.. non riesco a leggere il resto ma sembra essere tutto ok dall’eco.. poi continua assenza di versamento pericardio. Conclusione tachicardia sinusale. Dottore inoltre nell’ecg vi è scritto intervallo QT prolungato e alterazioni sugg per ischemia, dee anterolat, sottosl ST, T NEG.. io non ci sto capendo niente

[#13] dopo  
Utente
Inoltre dottore la tachicardia non scendeva, sono stata monitorata per più di 6 ore e anche dopo il seloken rimaneva alta e invariata, solo dopo molto tempo è rientrata, non capisco cosa sia successo, cosa sia questo QT prolungato e queste anomalie del recupero ventricolare, se cerco su internet sono in pratica già morta, ma soprattutto perché non erano mai usciti questi problemi in altre visite

[#14]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi invii l’amore documentazione alla mia mail

cecchinicuore@gmail.com
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#15] dopo  
Utente
Dottore le ho invitato tutto, grazie mille per la sua disponibilità