Da Procoralan a Dilzene per tachicardia parossistica e aritmie su soggetto ipoteso

Buongiorno,
Ho 28 anni, sono alta 160 cm e peso 43 kg.
Da qualche anno soffro di tachicardia parossistica associata ad extrasistole ed aritmie che mai hanno riscontrato una causa cardiaca (ecg, holter, prova da sforzo negativi. A breve ripeterò ecocardio).
Il cardiologo mi sta facendo fare ulteriori esami per un ipotesi di aritmie atriali e al momento mi ha sostituito il Procoralan 5 mg 2 cp al giorno con Dilzene 60 mg 1 cp al giorno.
L'errore mio è stato andare a controllare gli effetti indesiderati di tale farmaco e adesso sono terrorizzata all'idea di assumerlo. Inoltre io soffro di una forte ipotensione e mi chiedo se possa peggiorare questo mio problema.
Assumevo il Procoralan senza beneficio. Il battito a riposo era diminuito ma nulla più di questo. Infatti continuavo a convivere con extrasistole ed aritmie. In precedenza ho assunto anche bisoprololo, che mi dava più beneficio, ma accusavo perdita severa di capelli e abbassamento della pressione, per questo sospeso. Ammetto tranquillamente di essere un soggetto ansioso e sto cominciando a pensare che la causa della mia tachicardia sia imputabile all'eccessiva emotività, per questo le chiedo se il Dilzene, momentaneamente, potrebbe davvero fare al caso mio. Quali sono i reali rischi di questo farmaco, specie nella mia condizione di ipotensione? Sono maggiori rispetto al procolaran? Mi scuso per essermi dilungata e per le molte domande che le ho fatto. Aggiungo solo che sono anche in cura per una polmonite e che mi hanno riscontrato anche una linfopenia. La ringrazio anticipatamente per il consulto.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 80,7k 2,9k 2
Il Dilzene a 60 mg al giorno rappresenta una dose per criceti è certo non le può aver causato quell catastrofe di effetti collaterali che lei segnalaè sostanzialmente inutile .
In donne giovani come leimil farmaco di scelta è il beta bloccante...bisoprololo o altri

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Credo che lei abbia letto male, perchè in caso contrario avrebbe capito che devo ancora iniziare ad assumerlo il Dilzene (i disturbi erano riferiti al Bisoprololo) e che quindi non può avermi ancora causato nessun effetto indesiderato "catastrofico". Proprio per questo le chiedevo se potesse eventualmente influire sulla mia ipotensione. Inoltre leggo nel foglietto illustrativo, tra gli effetti indesiderati COMUNI, (1 su 10) "blocco atrio ventricolare". Ha voglia e pazienza di spiegarmi a grandi linee cosa significa e come mai è un effetto contrario così comune?
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 80,7k 2,9k 2
i cardiologo mi sta facendo fare ulteriori esami per un ipotesi di aritmie atriali e al momento mi ha sostituito il Procoralan 5 mg 2 cp al giorno con Dilzene 60 mg 1 cp al giorno.

Non è assolutamente un effetto comune , anzi raro ed impossibile ad un dosaggio, di 60mg al di.
La dose normale è tre cpr da 60 mg al di.

Detto questo il Dilzene non è certo indicato nel suo caso.
Un beta bloccante è senz altro più indicato

Arrivederci
[#4]
dopo
Utente
Utente
Secondo lei la terapia con Procoralan è più indicata? Purtroppo però non mi toglie le molte fastidiose extrasistole che ho e nemmeno le aritmie. Cosa mi consiglierebbe?
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 80,7k 2,9k 2
In realta lei non avrebbe bisogno di una erapia, perche' stando a cio che scrive anche gli holter sarebbero risultati normali.
In ogni caso la terapia con beta bloccanti le migliorerebbe la qualit'a di vita

arrivederci
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno,
Ho appena fatto l’ecografia al cuore la quale ha rilevato un leggero sfiatamento /prolasso della valvola mitrale, potrebbero dipendere da questo la tachicardia parossistica e le aritmie?

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test