Utente 528XXX
Gentili Dottori, ad un ecg di controllo a mio figlio è stato trovato un qtc a 430, quindi ai limiti superiori della norma. Ripetuto dopo un mese il qtc è stato calcolato a 439 ed in più l’ecg ha evidenziato 2 extrasistole. Siccome mio figlio aveva terminato da poco terapia antibiotica (Zimox per 8 giorni) e aerosol con Broncovaleas sempre per 8 giorni, abbiamo deciso di ripetere dopo ulteriori due giorni un altro ecg dove il qtc era sceso a 422 e dove non sono state evidenziate extrasistole. Voglio precisare che gli ecg sono stati eseguiti da tre dottori diversi e che mio figlio anche alla nascita aveva eseguito ecg di controllo in ospedale ed era perfettamente normale. Ha eseguito anche ecocardiogramma risultato normale. Ora vi chiedo, è normale questo qtc? Ci può essere correlazione tra questi valori del qtc e le extrasistole?
In attesa di una risposta vi ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sono valori normali, tra l altro sono stati calcolati con la formula di Bezett e non con quella di Fredricia che è più attendibile

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 528XXX

Grazie mille dottore per la sua celere risposta. Comunque le preciso che tutti o valori del qtc che le ho indicato sono stati calcolati a mano. In ogni caso volevo chiederle se anche per le extrasistole lei ritiene che sia una cosa che non debba destare grande preoccupazione. A cosa le attribuisce?
La ringrazio nuovamente.
Buona giornata. Saluti.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No signora è impossibile calcolare a mano un QTc a tre cifre, 439.... è stato calcolato dal computer
Per concludere Anche il cuore più sano ha extrasistoli specie dopo broncodilatatori.

Smetta di preoccuparsi

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 528XXX

Grazie ancora dottore. Le sue risposte mi sono di aiuto e di conforto. Le auguro un buon fine settimana.
Saluti.