Utente 540XXX
Salve, sono una ragazza di 30 anni e da circa due anni sostengo attività fisica abbastanza continua ( dalle 3 alle 3 1/2 a settimana).
Lo sport eseguito è il croosfit.
Durante un elettrocardiogramma di controllo a tracciato breve si è riscontrato 35 battiti al minuto.
Successivamente , su consiglio del mio medico di base , ho eseguito l'holtre il quale responso è stato:

Extrasistolia ventricolare isolta polimorfa ( cl. lown 3)
P-R 0.20-0.24 SEC ; n=2 episodi di BAV II gr. tipo 1 ; episodio BAV II gr. tipo 2.
N= 5 pause di durata superiore ai 2.5 sec ., la durata più lunga alle 8,19.
Assenza su modificazioni significative del tratta S-T e/o dell'onda T.
Episodi di spiccata bradicardia durante le prime ore del mattino.

Successivamnete ho provveduto a portare tale referto dall'aritmologo il quale mi ha confermato che la problematica riscontrata è dovuta dall'allenamneto consigliandomi di diminuire le ore di allenamento ed successivamente, sempre su consiglio dello specialista) ho eseguito un elettrocardiogramma sotto sforzo ( cyclette) .
La quale indica che durante lo sforzo sono nella norma ( 85% ) ma dopo lo sforzo si presenta BAV II gr. tipo 2.
Il medico che ha eseguito ecg sotto sforzo mi ha consigliato di nuovo di far valutare il referto dall'aritmologo per sapere ogni quanto dovrò controllarmi e per consigliarmi un eventuale altro sport.

Detto ciò a maggio mi sottoporò di nuovo al controllo mediante aritmologo , premetto che non ho nessun sintomo ( ex sincope , svenimento ecc) però ho molti dubbi .
In quanto ho ridotto di un ora l'allenamneto a settimana , senza sport non riesco a stare .
Pertanto visto quello scritto sapreste consigliarmi dettagliamente quante ore di sport poter eseguire durante la settimana ed eventualmente lo sporto consigliato.
Io amo spor molto cardio.
Grazie anticipatamente.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Purtroppo lo sforzo di resistenza e' pessimo per il cuore.
Lei ha un ipertono vagale che provoca questi problemi di conduzione.
L'unica soluzione e' cambiare attività' fisica, passando al cammino o al nuoto.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 540XXX

La ringrazio per la celere risposta.
Ultimo quesito , se non modifico l'attività sportiva cosa può succedermi?
Posso andare incontro ad un blocco cardiaco?
Grazie mille di tutto.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No un arresto cardiaco no.
Magari all'impianto di un pace-maker si, negli anni a venire

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza