Utente 550XXX
Salve Gentili Dottori avrei una domanda da porvi, Sono un ragazzo di 22 anni non bevo non fumo e non pratico sport ammetto di avere una vita abbastanza sedentaria. Da dicembre avverto i miei battiti in una maniera incredibile come mai prima d ora, riesco a percepire le pulsazioni dietro la testa e sulle dita da quanto mi batte forte 24h su 24 al risveglio e la sera non mi da pace. Sono battiti forti e non particolarmente veloci infatti misurandoli arrivano a 75 più o meno ma vi assicuro che sono fastidiosissimi, soprattutto dopo tutti questi mesi. Ho già fatto visita con un cardiologo, ecocuore, ecg e esami tiroide... Tutto negativo. Durante la visita del ecocuore il cardiologo probabilmente solo per tranquillizzarmi un po mi ha prescritto sequacor 2.5mg 1 la mattina e 1 la sera e non ho notato particolari miglioramenti. Vorrei anche far notare che quando sono sdraiato questi battiti sembrano ancora più forti rendendomi difficile anche dormire e prendere sonno. Prima di scrivere qui ho letto altri ragazzi sempre qua su Medicitalia che si lamentavano di problemi simili e la risposta era sempre "il suo problema è l ansia non il cuore parli con uno psichiatra" possibile che siamo tutti pazzi e super ansiosi? Io sinceramente non mi sento ansioso anzi mi sento anche troppo privilegiato nella vita perciò come si puo essere ansiosi se non si hanno particolari problemi? semmai è questo problema che mi reca ansia dato che non ne ho mai sofferto in tutta la mia vita a parte ultimamente e non mi da pace. Dunque se avessi avuto qualcosa di grave in questi mesi credo proprio che qualche altro sintomo più grave doveva venir fuori o sbaglio? Che cosa può essere ho letto che inderal 10 mg potrebbe essere migliore come farmaco fatemi sapere voi aspetto vostre risposte.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Salve
Programmi un Holter cardiaco, cosi si tranquillizza

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 550XXX

Ok provvederó. Ho letto che assumere omega 3 può aiutare a diminuire i battiti già dopo 2 settimane, è vero?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gli omega 3 hanno anche attivita antiaritmica ma non influenza granché la frequenza cardiaca

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 550XXX

Dottore la volevo aggiornare, in data 25 luglio faró la visita holter 24h c'è una domanda peró che vorrei fargli, dal medico di base mi è stato prescritto inderal 40 da sostituire con sequacor 2,5 la domanda è la seguente come è possibile che questi betabloccanti dovrebbero rallentare il battito nell arco di un ora e su di me non hanno effetto? Che problema ho...? Io gli giuro che sto impazzendo queste extrasistole non mi danno tregua e i battiti son sempre alti mattina sera 24h su 24 mi fanno svegliare anche la notte e non mi fanno addormentare, ho sempre questa sensazione che il cuore voglia uscire dalla cassa toracica da quanto batte forte come se avessi fatto una corsa per le scale e tutto ciò a riposo. Ora io non pretendo che lei mi dica i nomi ma almeno ce una classe di farmaci che possano metter fine a questa agonia considerando che sono 6 mesi che va avanti questa storia? Per un po ho pensato anche che fosse un colpa di digestione/reflusso ma io questo problema ce l'ho sempre anche a digiuno la mattina appena sveglio

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ok appena ha L holter se vuole mi invii il referto completo

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 550XXX

Dottore mi è stato detto da conoscenti l esistenza di un farmaco di nome ivabradina, mi sono informato online e ho scoperto che viene dato quando non funzionano i betabloccanti ovvero il mio caso. Cosa mi può dire al riguardo? Posso parlarne al mio medico di base per un eventuale prescrizione?
Inoltre ho letto anche del biancospino potrebbe aiutarmi, oppure così come gli omega 3 potrebbe risultare inutile per il mio problema?

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
la ivabradina si può impiegare anche assieme ai beta bloccanti, ma va prescritto dal suo cardiologo
Il biancospino fa bene a chi glielo vende...

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente 550XXX

Ok grazie della risposta Dottore, immaginavo che il biancospino fosse inutile. Dato che sia ieri che oggi il medico non c era mi sono informato sul ivabradina... Ho letto nel bugiardino online le interazioni e c'era scritto di avvertire il medico in caso di assunzione con ansiolitici e psicofarmaci in generale. Io ne prendo uno di questi ovvero il pimozide, mi devo quindi rassegnare e neanche parlarne al mio medico? Premetto che ne prendo 1mg il minimo quindi, può cmq darmi fastidio?

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
no di certo ma la ivabradina deve essere prescritto dal cardiologo

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente 550XXX

Buonasera dottore ho i risultati dell holter come glieli posso mostrare? In piu volevo sapere una cosa l inderal va in base al peso? Se si quale sarebbe il dosaggio giusto per un ragazzo di 85 kg? Io ho "sempre" assunto 20 mg ma senza risultati decenti magari non va bene per il mio peso??

[#11]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
può inviarmi ti risultati purché completi di tutti i dati anagrafici liogo e data di esecuzione dell esame
altrimenti non fornito alcuna opinione per motivi medico legali

prescrivere un beta bloccante alla sua eta significa dovere avere dei motivi solidi per farlo.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#12] dopo  
Utente 550XXX

Il punto è che gia assumo un betabloccante ovvero inderal 20mg ma dato il mio peso che è aumentato in questi mesi non so se è ancora giusto il dosaggio e andare ogni volta dal cardiologo per ogni minimo consulto significa spendere ulteriori soldi o perlomeno questa è la mia esperienza, ho 24 anni non voglio prendere in giro nessuno voglio solo stare meglio. Se ha una mail privata posso mandargli le foto di tutte le pagine dell holter fatto una settimana fa, ma non ritirato da me percio non ho potuto parlare con il cardiologo di persona altrimenti non sarei qua a disturbarvi... Mi creda stare qua su internet a crucciarmi su come migliorare la mia situazione non è il mio passatempo/hobby preferito. I motivi validi è la diagnosi sono tachicardia su base ansiosa non ho patologie particolari il mio cuore è perfettamente sano ho gia fatto ecg ecocuore e holter piu di cosi non so che fare.

[#13]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
ma lei ha 2& anni?
puo rileggere cio che ha scritto?
non si capisce niente.

le ricordo che la sua città che è Grosseto ,ha una eccellente cardiologia pubblica,,alla quale può accedere gratuitamente tramite una impegnativa del Medico.

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#14] dopo  
Utente 550XXX

Ho 24 anni ho sbagliato a scrivere nel primo post, che cosa non si capisce mi pare di aver scritto tutto abbastanza chiaro. La cosa che non capisco è perchè lei non puo dirmi se sto procedendo con un dosaggio sbagliato tutto qua. Non pretendo che mi consigli farmaci nuovi o che mi prescriva niente di nuovo. Gli ripeto io gia prendo inderal e che pare che lei quasi non mi voglia credere... Come farei a prenderlo senza prescrizione? Si renderà conto quindi che ce stata una prescrizione in precedenza e quindi ce stata una diagnosi.

[#15]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
io le ho chiesto , se vede al post n 11, di inviarmi i suoi risultati.
lei parla di un holter eseguito e non ritirato.
Se vuole me lo puo' inviare alla mia posta elettronica a patto che sia completo dei dati anagrafici, data e luogo di esecuzione.
Altrimenti, per ovvi motivi medico legali, non potro' esprimere alcuna opinione.

mail cecchinicuore@gmail.com
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#16] dopo  
Utente 550XXX

Ho scritto non ritirato da me, ma credevo fosse sottointeso che fossero andati i miei a ritirarlo. Gli mando subito i risultati dell holter alla sua mail

[#17] dopo  
Utente 550XXX

Foto inviate, non so se è ok come cosa ma nessuno mi ha detto nulla al rigiardo quindi suppongo di nom aver alterato nulla ma durante le 24h dell olter ho preso comunque 2 volte inderal mattina e sera in caso fosse importante saperlo (sempre da 20mg)