Utente
Salve sono un ragazzo in cura con escitalopram da un anno per disturbo di panico e cardiofobia. Ho collezionato 10 ECG, svariati ecocardio, holter pressorio e cardiaco tutto nella norma per fortuna ho capito che il mio problema era l ansia eccessiva. Adesso non ho più l'ansia se non situazionale (visite mediche, viaggi lunghi in aereo). Devo fare un lungo viaggio aereo e assumendo benzodiazepine mi calmano ma non hanno alcun effetto sul cuore e pressione, mi chiedevo se è possibile assumere betabloccanti solo in situazioni particolarmente ansiogene e per ridurre gli effetti dell'ansia sul cuore e la pressione oltre ovviamente alle benzodiazepine per calmare lo stato ansioso. Un amico mi ha parlato di Inderal Propanarolo che assume quando ha crisi di ansia e nonostante l ansia i battiti non gli aumentano e stanno sempre sui 70 battiti. Potrebbe andare bene Inderal? Ripeto con le benzodiazepine che personalmente utilizzo il Tavor mi ha un effetto calmante ma non calmano assolutamente la. Tachicardia che rimane, ne parlerò sicuramente con il. Curante.

Grazie saluti

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il beta bloccante è molto indicato nel suo caso. ma certo deve esserle prescritto dal Medico e non da un amico

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Gentile dott. Cecchini,
quale è secondo lei il betabloccante più indicato per un eccessivo stato ansioso che provoca tachicardia sinusale (130 bpm) e ipertensione arteriosa.
Il bisoprololo o nebivololo? il medico mi ha prescritto cardicor 1.25 mg ma secondo me per il mio peso è acqua fresca dal momento che peso 85 kg per 1,80 di altezza.... Cosa ne pensa?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il propanololo ed il pindololo sono molto indicati.
ne parli con il suo cardiologo

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso