Attivo dal 2019 al 2019
Buon pomeriggio dottori,
sono una ragazza di 24 anni, e da gennaio 2018 che inizia il mio incubo peggiore che mi porta a continui accessi al pronto soccorso da circa un anno e mezzo per una tpsv, che dopo studio elettrofisiologico e conseguente ablazione risulta da rientro av da via anomala occulta laterale sinistra effettuato da subito perchè gli episodi non andavano via nemmeno dopo le varie somministrazioni per via endovenosa di propafenone era come se il mio cuore si fosse incantato. Ad un mese dall'intervento effettuato a febbraio 2018, ecco che ad aprile si ripresenta di nuovo l'artimia sempre più forte e sempre più veloce 180-210 bpm sembrava che io non avessi nemmeno fatto l'intervento il quale mi e stato detto dal dottore di ripeterlo subito cosi se ne andava via per sempre. Io non ho accettato, attualmente sono in cura con almarytm perchè la zona da ablare e vicinissima alla nodo atrio ventricolare e se qualcosa dovesse andare storta mi ritroverei con un peacemaker. Attualmente uso almarytm da 100 mg che prendo al bisogno, ma e da Febbraio 2019 che gli episodi sembrano scomparsi apparte qualche exstrasitole atriale e frequenza a riposo tra 96 e 110 bpm mi sento bene e non so se e perchè il mio ciclo si sia regolarizzato, in quanto la tpsv mi venivano sempre durante i giorni del ciclo che erano irregolari ma ora mi sento bene ma ho paura che la tachicardia un giorno di questi si possa ripresentare. Cosa mi consiglia, di ripetere l'ablazione ho di lasciar perder in quanto non sto avendo più episodi se il mio ciclo rimane regolare? Oppure mi consiglia di rifare l'ablazione perchè mi è stato detto che se un domani dovessi avere figli la tpsv si potrebbe ripresentare e fare del male al feto?
Aspetto un vostro consiglio

Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sinceramente non condivido il fatto di assumere la flecainide "al bisogno".
Evidentemente la sua precedente ablazione non e' stata risolutiva.
Il consiglio che le do e' quello di assumere la flecainide ritardo ogni mattina , a scopo profilattico.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Attivo dal 2019 al 2019
Buon giorno Dottore,
grazie mille per la celere risposta.
Comunque si sto assumande la flecainide tutti giorni mi ero dimenticato di citarlo sopra, solo che ho avuto problemi allo stomaco e ora l'ho interrota ma ricomencierò a prenderla lunedi! Mi riconsiglia quindi per una nuova ablazione?

Distinti saluti

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
"Attualmente uso almarytm da 100 mg che prendo al bisogno,"

Cosi ha scritto lei.

Tenga presente che la flecainide va assunto due volte al giorno, a meno che impieghi la formulazione ritardo nel qual caso ne basta solo una nelle 24 ore.

Sinceramente se con un cpr al giorno non dovessero piu' presentarsi aritmie soprassederei ad un nuovo tentativo di ablazione.

Arriveedrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Attivo dal 2019 al 2019
Vabbene dottore,
grazie mille e mi scuso se l'ho disturbata.
Da lunedì ricomincerò con la pillola

Buona serata