Utente
Buongiorno,
Sono un uomo di 40 anni normopeso e fumo 2-3 sigarette al giorno.

Soffro di fibrillazione atriale parossistica e ipertensione da 16 anni e circa un mese fa mi sono sottoposto ad un intervento di ablazione trans catetere.

Fino ad oggi non ho più avuto eventi di FA.

Il primo problema che però ho riscontrato e’ stato un aumento della pressione arteriosa che prima riuscivo bene a controllare con seloken 1/2 pastiglia e 5 mg di triatec.

Avendo avuto crisi ipertensive in questo mese il dottore ha aggiunto altri 5mg di triatec, portandoli a 10, ma la pressione comunque minima non scendeva mai sotto i 100.

Pertanto mi ha sostituito il triatec con icomb 10/5 e ad oggi la pressione mantiene valori accettabili.

Continuo a prendere sempre 1 pastiglia di almarytm e pantorc.

Aggiungo di essere in terapia anticoagulante da 15 anni prima con coumadin e da circa 6 mesi ora con lixiana 60.

Il problema che ora riscontro però e’ un affanno che mi si presenta ogni qual volta faccio anche un piccolo sforzo, cosa che prima dell’ablazione non mi succedeva.

Ho effettuato anche un elettrocardiogramma e.
un ecocardiogramma ma tutto e’ nella norma.

Da cosa può dipendere questa mancanza di fiato?

Ringrazio in anticipo chi risponderà al mio consulto
Grazie

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non capisco perche' lei assuma ancora almarytm (tra l'altro una sola cpr non serve perche' il farmaco dura 12 ore nel sangue.).
Non ho dati della sua ecografia per capire se la sua dispnea sia legata a problemi cardiaci o meno.
L' Holter dopo ablazione chosa ha riportato?

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso