x

x

St rigido e lievemente slivellato

Buon giorno, sono un uomo di 41 anni, normopeso, sportivo, senza alcuna patogia pregressa.
Nel mese di novembre ho effettuato una visita medico sportiva per praticare atletica leggera, come ho già fatto negli ultimi 4 anni.
Durante la visita il medico ha riscontrato "ST rigido e lievemente slivellato al picco dello sforzo da V3 a V6 che si normalizza alla fone del primo minuto di recupero".
Contestualmente veniva sospeso il giudizio di idoneità e mi veniva richiesto ecocardiogaramma color doppler.

Dopo pochi giorni ho effettuato l'esame richiesto e il cardiologo ha stilato il referto con le seguenti conclusioni "reperti ecocardiografici indicativi di cardiomiopatia ipertrofica" (DTD 43 mm, SIVd 14 mm, PP d 14mm).
Mi veniva consigliato di astenermi da sforzi fisici e ripetere eco.

Dopo un mese e mezzo ho rifatto l'eco in uno studio privato e il cardiologo nel suo referto ha scritto "ecocardiogaramma color doppler normale" (DTD VS 44mm, SIV 9mm, PP 9mm, FE 65%).
Vorrei il vostro parere a cosa può essere dovuta la differenza tra i due esami?
Il mese e mezzo di astensione può aver inciso nella diminuzione dei valori riscontrati nel primo esame?
Grazie
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 85k 3k 2
BAnalmente uno dei due cardiologi ha sbagliato e certo non so dirle quale...

Per cio' che concerne onvece il soseptto di ischemia da sforzo occorre che lei esegua altri esami, dato che e' un uomo di mezza eta' e quindi una scintigrafia da sforzio ed una angioTC coronarica

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test