Utente
Buongiorno
Dal 5 dicembre sono in trattamento con Eliquis 5mg al mattino e 5 mg alla sera, piano terapeutico di 6 mesi dopo una embolia polmonare causata da un trauma toracico complicato da frattura della VI costola dorsale
Ho fatto tutti gli esami ecocolor doppler cardiaco e dei vasi venosi arti inferiori e risultano entrambi negativi, cioe' tutto nelle norma
Dopo una settimana dalla dimissione ho fatto la visita medico sportiva per l'idoneita' agonistica dal mio medico sportivo che mi segue da 27 anni (test spirometrico 5, 22 litri) con test da sforzo regolare quindi con relativo rilascio di certificato per attivita' sportiva (ciclismo)
Ho fatto una ulteriore visita da un cardiologo sportivo che mi ha assicurato di poter fare attivita'
La mia domanda e' questa...
E' possibile avere delle recidive mentre si e' in trattamento con Eliquis?? lo chiedo perche' la mia patologia e' stata diagnosticata con sensibile ritardo (inizialmente mi curavano per una polmonite che non ho mai avuto) in quanto, cosi mi e' stato detto, ero asintomatico
A volte pero' ho dei piccoli segnali segnali che mi fanno pensare al peggio.. oggi per esempio ho avuto una dispnea che e' durata un oretta
infine un ultima cosa... leggendo vari interventi di voi cardiologi ho appreso che l'Apixaban cioe' l'Eliquis non ha un antidoto in caso di bisogno... a questo punto chiedo, e' meglio prendere un anticoagulante con antidoto o continuare l'eliquis?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Apixaban è a mio avviso il
Migliore anticoagulanti tra quelli nuovi

Si tranquillizzi
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso