Utente
Mia madre, 80 anni, soffre di fibrillazione atriale da ottobre dello scorso anno.
Per tenere maggiormente sotto controllo la situazione è da circa due settimane che ho comprato un pulsossimetro, uno di quelli dove viene visualizzato il tracciato cardiaco.
E' da una settimana che spesso e volentieri il tracciato, inserendo nell'apparecchio il dito indice della mano sinistra di mia madre, resta piatto o presenta radi scalini ed i valori di saturazione e bpm restano a zero, mentre quando lo uso io va tutto bene.
Abbiamo anche l'apparecchio per la pressione e lì mia madre ha una media di 130/70 sistolica/diastolica e 76 bpm (che è poi lo stesso valore segnato dal pulsossimetro quando funziona).

Immaginerete la mia apprensione, mia madre ha anche le dita blu per un probabile Raynauld e ci hanno detto che questo potrebbe mandare in tilt il pulsossimetro, ma io sono spaventato lo stesso.
Ho contattato il medico di famiglia che non mi è sembrato particolarmente allarmato e mi ha consigliato di cambiare dito.
Io l'ho fatto, ma la situazione è sempre più o meno la stessa.

Comunque l'apparecchio alle volte funziona anche con mia madre e il dito indice e dà battito regolare e sinusale (76) e saturazione tra i 99 e i 97%.
Cosa devo fare?

Vi ringrazio di cuore.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
deve buttare dalla finsestra il pulsossimetro.
Se mio figliop osasse mettermi un tale apparecchio all' eta' di 80 anni butterei dalla finestra anche il figlio...

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio Dott. Cecchini, mi ha fatto ridere in questo periodo così buio.
Mi ha però lasciato la curiosità del perché il pulsissometro è così inutile quando si è anziani....