Utente
Buongiorno e grazie per l'attenzione,
Ho 27 anni e non ho mai avuto problemi di salute.

Durante questa quarantena sono stata sempre bene, ma 15 giorni fa ho iniziato e sentirmi mancare l'aria e ho cercato di mantenere la calma.

La settimana è andata peggiorando e ho iniziato a svegliarmi la notte con sensazione di fiato corto, ho chiamato il dottore e mi ha prescritto melatonina da prendere la sera prima di addormentarmi.

Dopo 3 giorni però la situazione è peggiorata continui risvegli la notte con palpitazioni forti e tremori diffusi alle gambe e al corpo che duravano circa un ora fino a che poi non mi riaddormentavo.

Andando avanti con il tempo ho notato che dopo i pasti queste palpitazioni peggiorano, a volte mi gira la testa e devo sdraiarmi sdraiarmi.

Ho provato anche la pressione arteriosa sia di prima mattina che alla sera entrambe le volte 129/90 e 130/92 quindi normale.

Ho richiamato il medico di base che mi ha dato 10 gocce di Xanax la sera prima di dormire assieme a melatonina.

L'altra sera poco dopo mangiato a sentirmi soffocare, una sensazione di stretta in gola, difficoltà a deglutire e continui colpi di tosse.

Preso la Xanax dopo un paio d'ore sono riuscita a dormire, al risveglio però subito dopo palpitazioni e 96bpm.

Purtroppo è da due giorni che prendo Xanax e mi sveglio comunque di notte con palpitazioni forti e sensazione di un battito fortissimo e ci metto un'ora per riaddormentarmi.

Al mattino poi appena sveglia sempre sensazione di battito fortissimo e battiti accellerati (110bpm).

Questa situazione mi sta veramente creando disagio.

Ho spesso tosse persistente di giorno, con conseguente fastidio alla gola e successivamente senso di stretta in gola e senso di fatica a deglutire.
(Non ho febbre, sempre costantemente sotti i 36 gradi)
Nell'ultima settimana ho perso più di 4kg, non riesco a mangiare come prima.

Cosa potrebbe essere?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Innanzitutto i valori della sua pressione diastolica non sono normali (lei indica 90 mmHg e debbono essere inferiori ad 80 mediamente).
In secondo luogo direi che lei dovrebbe eseguire un dosaggio degli ormoni tiroidei.
Assume farmaci? caffe? fuma?

Grazie
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la celere risposta. Non assumo nessun farmaco, non fumo e non ho mai fumato. Caffè non lo bevo poiché mi rende difficile la digestione e mi provoca da sempre palpitazioni.
Pensavo che i valori pressori fossero in linea con la condizione di stress in cui attualmente mi trovo.
Attualmente sto solo assumendo 10 gocce di Xanax la sera, è quello che il mio medico di base mi ha prescritto.
Dovrei farmi fare analisi? In questa situazione mi risulta piuttosto difficile poiché il mio medico di base mi riceve solo telefonicamente.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
inizi a togliere il,sale nella dieta , a bere molta acqua e quando potrà a camminare un ora al giorno a passo,svelto..programmi un holter pressorio

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso