Utente
Salve Dott.
,
avrei una domanda da porle.
La mia pressione solita è intorno ai 145/ 90. Tanti anni fa, mio zio morì di infarto all'3
età di soli 30anni. Mio nonno all'età di 40 anni venne operato al cuore, intervento riuscito, morì all'età di 84 anni. Detto questo,
se si hanno sbalzi di pressione occasionali, cioè una volta ogni 15-20 giorni, la pressione sale a 148-150 / 95-100 bisogna seguire una cura farmacologica?
Attualmente prendo il bisopropolo 5mg e sinceramente vista la mia età vorrei abbandonarlo.
Ho 39 anni, peso 100kg e sono alto 1, 85 mt.
Grazie per la sua risposta.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei ha molto fattori di rischio...la,familiarita ,sovrappeso ed elevati valori pressori.
Non mi pare che il bisoprololo lebasti, dati i valori pressori che lei riporta.
le ricordo che i valori pressori debbono essere mantenuti al,di sotto di 130/80 mmHg.

parli con il suo medico per rivedere la,terapia

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la sua risposta celerissima. Se mi posso permettere avrei 2 altre domande da porle, prima ovviamente di andare dal mio medico. La prima è, secondo lei, io dovrei prendere medicinali anche se dopo una visita cardiologica il mio cuore risultasse a posto? Sperando che il mio cuore sia ok, esiste un medicinale preventivo per la salute del cuore, io possa prendere vista la mia familiarità? La ringrazio per la sua attenzione.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
la prevenzione cardiovascolare prevede la,correzione dei fattori modificabili quali i valori pressori ,sovrappeso,sedentarietà , valori colesterolo...non si può certo modificare la,familiarita .
quindi pensare che ci sia un farmaco che elimini i rischi è sbagliato

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio Dott.,
e per quanto riguarda la mia prima domanda, lei cosa ne pensa. Se dopo una visita cardiologica risultasse tutto a posto, lei dice che io dovrei sempre assumere il bisopropolo e altro o lei pernsa che è una questione di modificare il mio stile di vita? Dico questo in base ai miei valori pressori e in base alla mia familiarità.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Come le ho gia' detto i valori pressori che lei ottiene dal solo Bisoprololo non mi paiono sufficienti. Occorre potenziare la terapia.
L' iperteso e' un paziente iperteso a vita,come lo e' un diabetico e la terapia pertanto e' vita natural durante.
Ovviamente un netto cambio ponderale portera' ad una riduzione della dose necessaria di farmaci

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6] dopo  
Utente
Ok Dott., la ringrazio per la sua pazienza e dedizione. Le auguro una buona giornata. Grazie ancora, saluti