Aritmia cardiaca e dolore al petto

Buongiorno,
Sono un ragazzo di 23 anni, 183cm, 65kg di peso, ho sofferto qualche anno fa di reflusso gastroesofageo documentato da una gastroscopia e curato con pantoprazolo, successivamente scomparso.

Da due settimane, soffro di un problema che non mi lascia mai solo, durante la giornata a tratti sento il cuore batter molto forte come delle palpitazioni, a volte anche in maniera irregolare (come se si sovrapponessero i battiti).
Ad aggiungersi a questo disturbo a tratti un dolore che si irradia sopra allo stomaco e fitte al centro del petto.
Inoltre, quasi come se fosse un tic, devo fare respiri molto ampi in quanto mi sembra manchi l’aria.

Mi alleno in casa, causa quarantena, e il recupero da ogni esercizio fisico si fa molto lungo e il cuore batte molto forte; Mi capita spesso di parlare molto per lavoro e sentirmi debole una volta finita la chiamata, assieme al senso di nausea.

Ho avuto in questi giorni alcune piccole ricadute di bruciore di stomaco e petto dovute al reflusso, che adesso sembrerebbero diminuite.

Ho eseguito, per certificato medico non agonistico, un elettrocardiogramma (non sotto sforzo) circa 3 mesi fa, di cui il dottore non mi ha detto nulla, semplicemente rilasciandomi il certificato.

In questi giorni mi sono provato spesso i battiti, variano tra i 54 (a riposo prima di dormire) ai 65, agli 80 in momenti in cui mi faccio prendere dall’ansia.

Provo inoltre spesso la pressione arteriosa (normalmente 125, 75) ieri risultata alta 145, 80.

Nella mia vita ho sempre fatto molto sport agonistico (smesso da 4 anni), non ho patologie cardiache in famiglia (solo pressione alta mio padre)
Non fumo, non bevo e cerco di seguire una dieta abbastanza regolare.

Purtroppo sono un ragazzo che soffre spesso di ansia, ma mi rendo questa volta tutto ció non può essere causato da questo.

Ho molto timore di dormire la notte per paura di non stare bene, casualità sempre più comune nei giovani della mia età.

1. Ritenete sia necessario approfondire con ulteriori esami?

2.
Può L ansia creare disturbi di questo genere?

3.
Può l’ansia/stress essere pericolosa a lungo termine per il cuore?


Io vi ringrazio molto in anticipo!
Saluti
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
Rispondo con ordine

1- se pensa di avere frequenti extrasistoli programmi un Holter per tranquillizzarsi

2 -il suo e' sicuramnente un problema ansioso

3- no


Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
Utente
Utente
La ringrazio per la sua celere risposta!
Vicino a dove abito vi è un ambulatorio privato che, nonostante il periodo, svolge pacchetti di controllo completi tra cui (visita cardiologica, ecografia e ecocardiogramma).
La mia domanda è questa, crede sia necessario fare questi esami o sono inutili in quanto sarebbe più opportuno un Holter?

Soprattutto perché questi controlli hanno un costo non esiguo, e non vorrei farli se poi possono essere inutili nel mio caso.

Grazie ancora!
Saluti
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
le,serve un Holter non gli altri esami
Ora li eseguono anche la,farmacie
arrivederci
[#4]
Utente
Utente
Buonasera,
Oggi ho svolto quel famoso controllo di cui parlavo ieri. La dottoressa è stata molto brava, gentile ed esaustiva
Volevo solo aggiornare anche lei del risultato:
ECG: ritmo sinusale 85, BBD FOCALE, RV nei limiti di norma
ECOCARDIOCOLORDOPLER: Vsx nei limiti per spessori e dimensioni, FE conservata, valvola aortica tricuspide, aorta non dilatata, minima insufficienza tricuspidalica. Sezioni destre nei limiti per dimensione e funzione. TAPSE 25mm

Come lei, mi ha consigliato un Holter ed esami del sangue con controllo di funzione renale e per Tiroide.

Lei cosa pensa di questi risultati?

Mi preoccupa la BBD focale, che può essere associata a sindrome di brugada.

La ringrazio e le auguro una buona serata

Saluti
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
Risposta semplice e netta: no
la saluto
[#6]
Utente
Utente
Buongiorno Dottore,
la aggiorno su quanto successo negli ultimi giorni;
due giorni dopo la visita cardiologica, deciso a riprendere qualche leggero allenamento casalingo, ho iniziato con qualche leggero piegamento, che ho dovuto bloccare subito a causa di una imminente tachicardia, capogiro e fiato corto durato per più di un ora.
In seguito all'accaduto ho sentito la dottoressa che mi ha fatto svolgere esami del sangue (allego in fondo) e bloccato gli allenamenti, pensando ad un calo di potassio.
In questi giorni inoltre continuo ad avere momenti di palpitazioni unite a necessità di fare respiri profondi con la bocca e capogiri. Ho notato che questi sintomi peggiorano dopo i pasti con una sensazione di stomaco gonfio. Ritrovo però "attacchi" anche in pieno riposo, a letto prima di dormire o appena sveglio. Da un paio di giorni inoltre ho un dolore nella zona bassa della schiena e ad una gamba (SX). Dolore anche al braccio sx e formicolio alle dita delle mani e piedi. Sto provando a bere un po di più rispetto al solito, ma questo mi porta ad avere sempre necessità di urinare costantemente e con della leggera schiuma nell'urina.
negli esami prescritti dalla dottoressa mancano gli enzimi cardiaci, e le funzionalità renali (sinceramente non comprendo questa cosa..)
Parlando con la dottoressa inoltre ho accennato alla miocardite, che lei esclude, con dubbio, dato la visita.

copio e incollo l'esame di oggi: EMATOLOGIA

ESAME EMOCROMOCITOMETRICO
Globuli bianchi 6.3 10^9/L 4.8 - 10.8 Sysmex XN
Globuli rossi 5.55 10^12/L 4.70 - 6.10
Emoglobina 16.7 g/dL 14.0 - 18.0
Ematocrito 48.1 % 42.0 - 52.0
MCV (Volume Globulare Medio)
86.7 fL 80.0 - 94.0
MCH (Emoglobina Corpuscolare Media)
30.1 pg/Cell 27.0 - 34.0
MCHC (Conc.Emoglobinica Corpusc.Media)
34.7 g Hb /dL 31.0 - 36.0
RDW (Ind.Distribuzione Eritrocitaria)
12.0 CV % 11.5 - 14.5
PIASTRINE
Piastrine 267 10^9/L 130 - 400 Sysmex XN
MPV (Volume Piastrinico Medio) 10.5 fL 9.1 - 12.5
FORMULA LEUCOCITARIA
Neutrofili 48.6 % 40.0 - 75.0
Linfociti 38.5 % 20.0 - 50.0
Monociti 8.7 % 2.0 - 15.0
Eosinofili 3.6 % 1.0 - 6.0
Basofili 0.6 % 0.0 - 2.0
Neutrofili 3.1 10^9/L 1.8 - 7.7
Linfociti 2.4 10^9/L 1.0 - 4.8
Monociti 0.5 10^9/L 0.2 - 0.8
Eosinofili 0.2 10^9/L 0.0 - 0.5
Basofili 0 10^9/L 0.0 - 0.2
CHIMICA CLINICA
S-GLUCOSIO 86 mg/dL 60 - 100 ESOCHINASI
S-UREA 27 mg/dL 10 - 50 UREASI GLDH
S-SODIO 141.3 mmol/L 135.0 - 148.0 ISE POTENZIOMETRIA
S-POTASSIO 4.18 mmol/L 3.50 - 5.00 ISE POTENINZDIO. METRIA
S-ASPARTATO AMINOTRANSFERASI
19 U/L 5 - 35 IFCICN D37, C
S-ALANINA AMINOTRANSFERASI
23 U/L 6 - 59 IFCC 37 C
ORMONI
S-TIREOTROPINA (TSH) 2.48 IU/mL 0.25 - 5.00 ECLIA

mi piacerebbe sapere un suo parere relativo alla possibilità di una miocardite o di una ovvia patologia che mi crea questi problemi (mi sono allenato regolarmente e senza problemi 8gg fa)

devo svolgere urgentemente altri esami?
purtroppo l'holter dato il periodo non mi è stata data la possibilità di farlo.

la saluto e la ringrazio per la sua gentilezza.

Saluti
[#7]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
Lei ha tutti gli esami normali e non ha nessuna miocardite.
I suoi NON sono sintomi cardiaci
Se ha palpitazioni programmi un Holter con calna, dato che non ha alcuna urgenza

Arrivederci
[#8]
Utente
Utente
Buongiorno Dottore,
Ieri sera, intorno a mezzanotte, in un momento di tranquillità ho misurato la pressione ed è risultata 138/75, dopo 5min 148/80, altri 5 min dopo 151/90, seguito da mal di testa e bruciore agli occhi (un pochino Rossi) - battiti tra 60-65.Stamattina, come tutte le mattine, appena sveglio mi è venuta tachicardia con in senso di apnea stando seduto (durata per mezz’ora), ho provato la pressione ed era 151/91 , battiti 80. Occhi rossi appena sveglio che scompaiono in un ora circa.
In questi giorni ho un fastidio/peso/dolore sordo nella zona lombare, accompagnato da una leggere schiuma nelle urine.
Da ieri inoltre la dottoressa mi ha fatto iniziare una cura per il reflusso.

Mi sembrano valori molto alti, e il mio timore data la giovane età è di avere qualche patologia che me la possa creare.

Cosa mi consiglia di fare?
Grazie
[#9]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
Sono valori normali per una persona ansiosa come lei
L' ansia e' una malattia e va curata
Ne parli con il suo Medico

cecchini
[#10]
Utente
Utente
La ringrazio molto, è sempre molto gentile e diretto.

Il mio timore, dato questo dolore sordo nella zona lombare, aumentato stamattina, ma già presente ieri sera, assieme alle urine con chiuma e la pressione improvvisamente alta, mi fa temere una insuffienza renale o comunque un problema ad esso legato.
Non ho mai avuto pressione alta in vita mia.
7 giorni fa durante la visita (ore 18) la dottoressa mi ha misurato 120/70 - 80 battiti ma non mi erano comparsi ancora i sintomi legati ai reni
[#11]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
Per cio' che riguarda le urine esegua gli esami ematochimmici che il suo Medico le rpescrivera'

Arrivederci
[#12]
Utente
Utente
Pensa anche lei che possa essere dovuto ad un problema renale derivato o meno da un problema cardiaco? Nonostante io non abbia mai fumato, ne bevuto.

Comunque la ringrazio, farò gli esami non appena sarà possibile, sperando non sia una urgenza

Grazie mille dottore
[#13]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
Guardi lei non ha alcun problema cardiaco e penso neppure renale, ma dal momento che segnala utrine schiumose esegua gli esami ematochimici e delle urine che le prescrivera' il suo Medico

cecchini
[#14]
Utente
Utente
Buongiorno dottore,

Ho prenotato come richiesto l’holter (dato che sia il medico curante che la cardiologa l’hanno ritenuto importante fare in breve tempo).
Ad oggi i sintomi non sono migliorati, ho sempre palpitazioni dopo i pasti e la mattina appena sveglio, accompagnato da respiro affannoso e leggeri dolori alla sinistra del petto. Mi sento sempre molto debole e le gambe molto stanche. Sto inoltre, come da richiesta del medico curante, mantenendo controllata la pressione che rimane sempre un pochino alta.
E ho notato una leggera diminuzione nella quantità di urina.
Una cosa che vorrei aggiungerle, ho da un mese ormai la temperatura corporea ascellare che rimane costante in tutta la giornata tra 35.7 / 35.8 / 36.1,mani e piedi freddi.
mentre ho sempre avuto in condizioni normali una temperatura più alta, 36.3
Pensa possano essere un sintomi da indagare?

La ringrazio come sempre!
Saluti
[#15]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
non mi pare che lei debba eseguire altro,esame che l holter

arrivederci
[#16]
Utente
Utente
Quindi anche la temperatura può essere considerata comunque non rilevante e normale? Data anche la debolezza?

I sintomi cardiaci possono essere scatenati anche dal reflusso/gastrite?
Dato che anche la mattina a stomaco vuoto e dopo i pasti sento battere in modo importante la aorta addominale

Sempre gentile dottore grazie
[#17]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
La temperatura è normale ,elei non ha alcun sintomo cardiologico,

la saluto
[#18]
Utente
Utente
Buongiorno dottore,
Ho ritirato proprio oggi l'holter, viene segnalato nelle conclusioni: ritmo sinusale con conservata variazione circadiana della frequenza cardiaca (FC Min 37bpm, FC max 132 BPM). Non pause paotologice. Non aritmie maggiori. Non evidenza di alterazioni elettrocardiografiche in concomitanza con i sintomi segnalati.

Nel sommario delle frequenze:
GENERALE:
battiti totali 88530
Ventricolari 0
Sopraventricolari 0
Pause 0

FREQUENZA:
Freq.media 61
HR MIN: 37 BPM ore 04:08 notturno
HR MAX 132 BPM ore 11.26 mattino
Min HR MINUTO 40/ ORE 03.10 notturno
Battiti in tachi 179
Battiti in bradi 15426, 17,4%

come le sembrano dottore?
È possibile avere battiti così bassi la notte? È sintomo di bradicardia? Mi devo preoccupare?

Grazie mille

Saluti
[#19]
Utente
Utente
Buongiorno dottore,
Mi dispiace disturbarla ancora

Non ho purtroppo ancora risolto tutti i problemi, nonostante io sia in questo periodo più tranquillo, sospetto sempre più Brugada proprio perché sia da BBD focale che dalla dispnea forte che mi prende spesso durante la giornata a riposo o la mattina appena sveglio.
Ancora anche palpitazioni durante la giornata

Non so come potermi muovere
Che esami dovrei fare? Test da sforzo?

Grazie dottore
[#20]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
Ma che c'entra la Brugada? ma che c'entra il BBdx focale 8ammesso e non concesso che ce l'abbia..)

Per cortesai si faccia curare l'anisa da uno specialista

arrivederci
[#21]
Utente
Utente
Buonasera dottore, ultime indicazioni in merito a cosa sta succedendo e prometto di non rubarle più del suo prezioso tempo!

La mia cardiologa, vista la prima visita che ho fatto dove evidenziava il BBD focale, visti l'elettrocardiogramma fatto in PS di 4 giorni fa che evidenziava "soprasl.ST"+"precoce soprasl.ST" e visti i sintomi che in questi giorni stanno aumentando, mancanza di respiro con senso di svenimento e testa leggera per la durata di un ora, forti palpitazioni a riposo che mi prendono sul nel collo, pancia e petto sempre e con testa confusa e visti i formicolii agli arti che spesso presento vuole farmi fare maggiori test per la brugada tra cui il test farmacologico.. questa cosa mi sta terrorizzando.

Il test mette fine a questo problema indicando se ci sia o meno la SB o no? Lei cosa mi consiglia?

Saluti dottore, sempre grazie per il tempo dedicatomi
[#22]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
liberissimo di credermi o meno e quindi di chiedere una consulenza da altri eccellenti cardiologi qui sul sito, ma io non le rispondero' piu' a quesiti analoghi.

il mio consulto finisce qui
[#23]
Utente
Utente
In ogni caso non posso che ringraziarla di cuore per il tempo che mi ha dedicato e per la sua professionalità anche in un servizio a distanza come questo.
Ancora grazie

Saluti
[#24]
Utente
Utente
Buongiorno dottore, mi scuso se la disturbo ancora, ma di lei mi fido tantissimo e mi farebbe piacere un suo commento.

Dall' holter cardiaco che ho fatto sono risultati in V1 e V3 sopraslivellamento sempre maggiori di 2mm con picchi di 2.5 e 2.7 mm

Questi possono essere dati preoccupanti? Meritano ulteriori controlli in merito alla Brugada di cui ormai temo da mesi?

Saluti dottore
Ipertensione

L'ipertensione è lo stato costante di pressione arteriosa superiore ai valori normali, che riduce l'aspettativa di vita e aumenta il rischio di altre patologie.

Leggi tutto