Utente
Buongiorno, volevo chiedere un parere in merito a questo fatto: il mio cuore ha un battito sempre normale tra 60 e 65, quando cammino anche a passo svelto il battito rimane tra 85 e 95, non ho affanno ne niente, stesso discorso quando faccio una rampa di scale o quando sollevo pesi.

Il problema è che quando provo a correre, dopo circa 20 30 secondi il battito aumenta notevolmente, a circa 145 150 bpm, per poi scendere rapidamente a 95 100 appena rallento.
In tutto ciò non avverto fame d'aria o affanno, solo una sensazione di vuoto allo sterno.
Volevo chiedere se è una risposta normale allo sforzo o se sono proprio allergico alla corsa.
Circa 5 anni fa feci una prova da sforzo molto dettagliata di quelle con la bicicletta inclinata da cui non risulto nessun problema

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Assolutamente normale

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dottore,
Oggi ho riprovato a correre per circa 1 minuto a ritmo abbastanza sostenuto e sono arrivato a 160 bpm, poi ho fatto un minuto di camminata e il battito è sceso subito a circa 100. Dopodiché ho fatto 1 altro minuto a corsa lenta e qui avevo circa 120 bpm, al termine della quale ho però notato che non riuscivo a prendere aria profondamente per cui mi sono fermato e ciò mi ha dato anche una leggera oppressione al petto che avverto tuttora, dopo mezz'ora circa.
Può essere che respiro male durante la corsa?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
MA sono reaz<ioni normali allo sforzo!
Mica e' Bolt !!!

Se "le manca il fiato" significa che ha richiesto troppo al suo apparato cardiorespirartorio.

Tutto qui
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Ahah beh su quello non ho dubbi!
In altri momenti sforzi simili non mi danno problemi, forse facendolo apposta per sentire a quanto va il cuore mi sono stressato.
Non era una vera e propria mancanza d'aria comunque, era come se fossi in iperventilazione. Tuttora ogni tanto faccio un respiro profondo ma non avverto una vera e propria mancanza di aria.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
CAmmini un'ora la giorno quotidianamente, e smetta di controllarsi i battiti.
Quando e' stanco si fermi
La medicina e' buon senso

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Va bene, la ringrazio

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
MA sono reaz<ioni normali allo sforzo!
Mica e' Bolt !!!

Se "le manca il fiato" significa che ha richiesto troppo al suo apparato cardiorespirartorio.

Tutto qui
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza