Utente
Buona sera, sento da circa 20 giorni un fastidioso non so come descriverlo pungiglione al petto localizzato a sinistra spesso accompagnato da sensazione di calore, faccio pesi regolarmente, corro all incirca 45 minuti al giorno, senza avere problemi di altro tipo, sono un po' preoccupato possa essere un problema serio e cardiaco, pressione arteriosa regolare ferma sui 110 70, fumatore.
La sensazione la sento di più quando parlo ed espiro l aria


Questi pungiglioni si localizzano sembra sul cuore, anche se esono di difficile collocazione il calore invece lo sento sul cuore.
Sono preoccupato possa essere il cuore eseguito anche vari esami del sangue come pcr ves etc etc tutti risultati nella norma eccetto trigliceridi a 200

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
dunque lei è un uomo di mezza età

trigliceridi a 2oo mg/dl
sovrappeso con un BMI di più di 25
e fuma....

lei,pensa che cancro infarto ed ictus vengano solo agli altri?

perche corre?
che esito ha avuto l ultima prova da sforzo che ha eseguito?

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Mai fatto in vita mia un elettrocardiogramma sotto sforzo perché mai indirizzato dal mio medico curante che è cardiologo,non ho mai avuto problema alcuno prima di questo, sicuramente sto rivedendo il mio stile di vita soprattutto negli ultimi tempi, corro per tenermi in forma, ha ragione sul fumo, ma secondo lei questi pungiglioni potrebbero essere di origine cardiaca? A prescindere che il resto va rivisto e i valori ribassati sia del peso che del resto, grazie dottore

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
complimenti al suo medico curante cardiologo che nin ha mai fatto eseguire una prova da sforzo ad un suo paziente a rischio.

se il suo medico curante è un cardiologo così bravo perché interpella me?

se lei continua a fumare è inutile che lei programmi una prova da sforzo

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Inoltre due anni fa ho fatto un elettrocardiogramma di controllo e un ecocardiogramma ed era tutto ok

Saluti resto in attesa di una sua risposta se le fa piacere il resto so che ha ragione

[#5] dopo  
Utente
Dottore prima di tutto la ringrazio per le sue risposte che mi fanno capire ancora una volta che devo smettere di fumare più che mai, se ho consultato Lei e per avere un altro parere, e soprattutto per capire meglio certe dinamiche, per il resto la mia domanda era un altra alla quale nelle sue risposte non trovo riscontro, se potesse rispondermi su quanto le ho chiesto le sarei grato

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi scusi ma quale è la sua domanda ?? i pungiglioni?
tipicamente non cardiaci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#7] dopo  
Utente
Si dottore quella sensazione di pungiglioni e calore, soprattutto i pungiglioni che sento più presenti quando parlo, cmq da stasera butto le sigarette perché già avevo deciso a dire il vero le ho appena buttate nella pattumiera, mi consiglia di eseguire un elettrocardiogramma sotto sforzo?

[#8] dopo  
Utente
Comunque la ringrazio per la sua esaustiva risposta anche se ha un modo un pó mi passi il termine burbero per dire le cose, però sono arrivate a destinazioni facendo centro nel mio orgoglio, la ringrazio ancora una volta, buona serata, se vuole può farmi sapere cosa ne pensa per l elettrocardiogramma sotto sforzo saluti

[#9] dopo  
Utente
Co. Unique carissimo dottore volevo dirle che il suo modo di rapportarsi alle persone é del tutto scorretto perché si posso o dire le stesse cose ma con modi, e senza essere permalosi, poi lei che é cardiologo deve dirmi che senso ha far eseguire un ecg da sforzo ad una persona che non manifesta alcun sintomo o disturbo cardiaco? Cerchi di essere più umano che si muore ma per cortesia... Risponde provocando anziché rispondere alle domande cmq buona giornata

[#10]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
il mio non e' un modo "burbero" ma realista.
Lei confonde il medico con il parroco che le batte sulla spalla e che le dice "andra' tutto bene.."

Il Medico deve essere schietto: lei e' una persona di mezza eta', che fa sport intenso, e' sovrappeso e per di piu' fuma...
Quindi e' una persona a rischio e pertanto queste persone devbbono essere sottoposte , se lo vogliono ovviamente, al test da sforzo massimale per valutare se abbiano o meno problemi coronarici.

Non piu' tardi di una settimana fa ho ricoverato un paziente di 40 anni, sportivo e modesto fumatore perche' cio' che scriveva proprio su queste pagine non mi piaceva.

Viene dimesso oggi dopo due coronarografia e 6 angioplastiche con relativi stents evitando un infarto che sarebbe stato disastroso.

Quindi essere sincerti e schietti , come vede nell'interesse del paziente, paga.

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#11] dopo  
Utente
Si ha ragione a volte pensiamo che non possa capitare a noi....

Faró ecg sotto sforzo

Saluti

[#12] dopo  
Utente
Dottore Lei che é così diretto saprebbe dirmi una cosa? Da giovedì sera davvero ho cestinato le sigarette ma sto fumando la sigaretta elettronica con 0.4 di tabacco, secondo lei visto che il parere di tanti esperti si divide fa male la sigaretta elettronica!?

[#13]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
sempre meglio delle sigarette ma tenga presenta che lei inala un migliaio di sostanze alcune delle quali non ben ote con effetti ancora non noti.
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#14] dopo  
Utente
Già lo immaginavo, comunque grazie di cuore per questo ennesimo suggerimento, dottore una domanda sulle analisi,ci tengo a sapere il suo parere se le và, i valori di trigliceridi come le dicevo sono a 200 mentre l hdl a31 il colesterolo totale invece a 170, notavo con le analisi fatte negli ultimi anni che l hdl é sempre risultato basso tra i 27 e i 35 massimo anche quando i trigliceridi e il colesterolo totale si manteneva basso, ( altri esami tutti nella media al ribasso), secondo lei per far salire l hdl dovrei assumere qualche integratore con omega 3???perche a camminare cammino a muovermi mi muovo ma non sale mai... Grazie di cuore poi davvero non la disturbo più, comunque mi scuso per quell 'esternazione dove la definivo burbero a volte noi uomini siamo così per reagire abbiamo bisogno di metabolizzare certe risposte crude ed onestamente se da 3 gg non fumo più sigarette é merito suo!!! Non mio!!!

[#15]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
La,frazione HDL non si riesce ad aumentare ne con farmaci ne con altri sistemi

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#16] dopo  
Utente
Buona sera dottore volevo chiederle un informazione martedì farò un ecg sotto sforzo ma é un esame pericoloso? Su internet dice che addirittura può favorire l insorgenza di un infarto.... Tutti gli ecg a riposo fatti negli anni non hanno mai evidenziato problemi ma avendo letto questa cosa mi preoccupa

[#17]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se da retta ad internet si convince che L terra sia piatta...

E poi se ci pensa bene è meglio aver problemi sotto sforzo in ambiente ospedaliero che mentre rincorre L autobus

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#18] dopo  
Utente
Facendo tutti gli scongiuri del caso, la ringrazio della risposta, lo farò presso un centro cardiologico privato non in ospedale, cmq grazie mille.

[#19]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Meglio sempre in Ospedale .

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#20] dopo  
Utente
Quindi mi consiglia di annullare l appuntamento in centro privato ed andare a prenotare in ospedale? Mi mette un pensiero

[#21]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
E' opportuno eseguire test provocativi sempre in un Ospedale e non in ambulatori privati per ovvi motivi di sicurezza

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#22] dopo  
Utente
Scusi ma anche i centri privati non dovrebbero essere attrezzati per la defibrillation etc etc per legge?

[#23]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei mi ha chiesto un consiglio
Ed io gliel'ho dato

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#24] dopo  
Utente
Ed io la ringrazio come sempre per la sua franchezza e schiettezza, dote di pochi medici, ma per fortuna ce ne sono ancora tanti in giro, detto questo dottore la disturbo l ultima volta poi la lascio lavorare in pace l aggiorneró se vuole sull esito del ecg sotto sforzo che se ho deciso di farlo e grazie a lei,
La mia ultima domanda é durante la corsa mi sono misurato la pressione con un misuratore digitale da corsa e risultava essere dopo circa 45 minuti di corsa sudato e con questo caldo atroce 172 - 81, può dirsi normale? Quanto dldeve essere sottosforxo la pressione per definirsi tale???
Grazie mille dottore la saluto e grazie ancora di tutto, se non era per lei che in modo duro e sfrontato mi spaventava sulle sigarette starei ancora fumando con oggi siamo a 2 settimane che non tocco 1 sigaretta!!!! Grazie gtaziebe ancora grazieb

[#25]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
LA domanda sorge spontanea....ma perche' diavolo corre con questo caldo lamentandosi poi che il suo organismo reagisce?

Ha mai visto un cane od un gatto che corrono senza motivo, specie con il caldo?

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#26] dopo  
Utente
Hahahaha
Dottore forse non mi sono spiegato bene,
Durante la corsa la mia pressione era 171 81, sotto sforzo, l ho controllata col cardiofrequenzimetro sotto sforzo per curiosità, visto che non lo avevo mai fatto mi chiedevo se una pressione del genere durante la corsa fosse normale e si sono dei limiti sottosforxo da non sforare.
Detto questo dopo soli 10 minuti di riposo la mia pressione era 107 76
Perfetta come sempre

Spero che ora mi sia spiegato meglio e abbia posto la domanda in modo migliore, potrebbe indicarmi i limiti? Se ci sono?
Grazie

[#27]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
I limiti sono quelli del buon senso.
Non c'e' un limite numerico

Quello che lei fa con la sua auto quando va in autostrada in sesta marcia a 130 all' ora a 3000 giri.
Perche' non va a 130 all' ora in terza marcia?

Cosa succederebbe?
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#28] dopo  
Utente
A volte non la capisco mi deve credere, cioè sotto sforzo la mia pressione e normale o no?
Che c'entrano cani gatti automobili terze e seste Marcie ma io non lo só non la scriverò più se questo è il suo modo di porsi a chi le fa una domanda sensata dato si parla di salute