Utente
Buongiorno dottori,
ho 32 anni ed ho sempre praticato attività fisica, a tratti anche intensa per aver praticato sport a livello agonistico.
Mi sono sempre sottoposto annualmente a certificato di idoneità all'attività agonistica.
Due anni fa (Gennaio 2018) ho eseguito ecocardiogramma ed elettrocardiogramma con esito NEGATIVO per cardiopatie (con complimenti da parte del cardiologo per la salute del cuore).
Da circa 2 anni non mi alleno più con l'intensità a cui ero abituato, ma da poco tempo a questa parte (qualche mesetto), ho notato che mentre mi alleno (allenamenti di una 40ina di minuti, di circuito funzionale) avverto palpitazioni sia durante che dopo l'allenamento (come se ci fosse un battito in più o un battito a vuoto, non so spigarlo precisamente ma di sicuro saltuariamente le ho sempre avvertite nel corso della vita, ma a riposto... )
NON ho mai mancanza di fiato ma a volte mi sento la testa "annebbiata".
In attesa di consultare uno specialista che mi ha prenotato una visita addirittura tra 20 giorni, potrei chiedervi se, alla luce di questa mia anamnesi, nell'arco di due anni potrebbe essere insorta una cardiopatia?
E, nel caso contrario, quali potrebbero essere le cause di queste palpitazioni?

Grazie veramente tantissimo per il vostro servizio!! Siete veramente importanti.

Buona serate e buon w.
e. a tutti!

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se esegue sport cosi intensamente deve eseguire un ECG sotto sforzo ed un ecocolordoppler cardiaco ogni anno.

"
mi ha prenotato una visita addirittura tra 20 giorni,"

beh sono tempi del tutto decorosi ,mica deve essere operato....

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Non pratico più sport a livello agonistico, faccio solo un paio di ore di allenamento alla settimana...
Volevo capire però se fosse possibile che nell'arco di 2 anni è possibile che insorga una cardiopatia (ribadisco che l'unico sintomo è la sensazione di battito in più e un pò di annebbiamento durante l'attività fisica).
Grazie mille per la pazienza

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
non importa se lo faccia agonistico o meno
esegua la,prova da sforzo lo,stesso

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza